Poster un message

En réponse à :
Editoriale

La strada del paesaggio, tristo e asfissiante in Fiore di Calabria, mentre la festa prosegue nelle case chiuse e per le vie sepolte

mardi 8 mars 2011 par Emiliano Morrone
"Almanacchi nuovi", potrei dire, citando felini di poesia, quasi fossimo a capodanno.
Sì, perché a San Giovanni in Fiore (Cs) cambia nulla. Tutti comodi, rilassati, proni, felici.
L’estate sta virando, poco manca al giro di boa, e già s’annuncia la notte immacolata, assegnata probabilmente al novero di giovinotti che sostiene dall’origine la maggioranza di governo ; divisa, impantanata nell’ordinario, vecchia.
Piaccia alla nostra lettrice palese, che interviene giustificando tutto e (...)

En réponse à :

> La strada del paesaggio, tristo e asfissiante in Fiore di Calabria, mentre la festa prosegue nelle case chiuse e per le vie sepolte

mardi 22 juillet 2008

Sta accadendo proprio quello che non volevo succedesse mai : l’ennesimo confrontarsi a perdere. Nessun artifizio, men che meno elucubrazione, il mio modo di fare è assai lontano dall’utilizzo di perifrasi, di accuse insensate.

Immagino lei sia una persona molto reattiva, scattante, paladina : lo si legge dalle sue parole, leggo anche rabbia e delusione, allo stesso tempo sfogo e voglia di libertà. Proprio per la trasparenza meritevole di questa voglia di libertà, ho deciso di rispondere ancora ; nel momento in cui ho reagito al suo precedente commento, sapevo di andare incontro alla ricezione di una controbattuta, ancor più energica, ribadente i concetti già espressi, sfumati da colorito più mordace.

La mia tentazione di non voler andare oltre nella “discussione” trovava giustificazione nel principio che sostengo a turgor massimo di corde vocali : no alle personalizzazioni per non dire privatizzazioni di un comune, anzi “comunitario” portale web, no alle manifestazioni di individualismo (alle quali ho ceduto anche io con questo commento). Ammiro di cuore questo suo portar stendardo d’amicizia (e badi che non lo scrivo in senso ironico !).

I miei commenti non hanno contenuti accusatori, sono “pure” riflessioni congiunte che scandiscono voce di cuore che pulsa e freme per ardente desiderio di “radicale evoluzione”. Tali contenuti non devono avere nome, non ne hanno bisogno.

Lei, scrivendo il suo nome, non fa altro che compiere un atto di amicizia, una manifestazione di sostegno e appoggio morale, il coraggio non c’entra nulla in tutto questo. Il coraggio è vivere la vita in tutte le sue sfaccettature, sia quelle programmate ma, soprattutto, quelle che accadono per caso, coraggio è vedere la statistica come scienza esatta, coraggio è avere la forza di voltarsi e guardare indietro se necessario, coraggio è non precludere a prescindere.

In quanto alla sensibilità, Signor Martina, la rassicuro...“giocosi” urti elastici oggi, domani, forse, campo non lineare e dopodomani ancora linearità ; sensibilità è reazione alle emozioni.

Ad Maiora Semper, G.G.


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :