Poster un message

En réponse à :
VIVA l’ITALIA E VIVA LA LEGGE DEI NOSTRI PADRI E DELLE NOSTRE MADRI COSTITUENTI ...

ETICA E POLITICA : LA MISURA E’ COLMA !!! CARO BERLUSCONI HAI "STRAVINTO" !!! ORA BASTA : DIMETTITI. Ascolta (anche) le tue figlie !!! Sciogli il partito di "Forza Italia" e restituisci la parola "Italia" al Presidente della Repubblica e al Parlamento - a cura di Federico La Sala

vendredi 7 novembre 2008 par Maria Paola Falchinelli
(per leggere gli aritcoli, cliccare sulla zona rossa)
1994-2008 : LA LUNGA E BRILLANTE CAMPAGNA DI GUERRA DEL CAVALIERE DI "FORZA ITALIA" CONTRO L’ITALIA.
Alcuni documenti per gli storici e i filosofi del presente e del futuro
GRAZIE QUAGLIARIELLO !!! CHE ELEGANTE COLPO DI STATO E CHE SPETTACOLO !!!
ABBIAMO MESSO FUORI CAMPO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA NAPOLITANO E TUTTA LA SINISTRA E ORA IL SOVRANO SONO IO.
ABBIAMO VINTO : FORZA ITALIA !!!
ETICA, IMPRESA E POLITICA.
Un accorato (...)

En réponse à :

> ETICA E POLITICA. CARO BERLUSCONI HAI STRAVINTO !!! ORA BASTA : DIMETTITI. --- Berlusconi in visita a Washington : "Bush un grandissimo presidente".

lundi 13 octobre 2008


-  Il premier italiano a colloquio con il presidente Usa alla Casa Bianca
-  "D’accordo per un G8 straordinario nelle prossime settimane"

-  Berlusconi in visita a Washington
-  "Bush un grandissimo presidente"

WASHINGTON - Con un’accoglienza con tutti gli onori, di solito riservata solo ai capi di Stato e non ai leader di governo, il presidente americano George W.Bush ha dato un caloroso benvenuto alla Casa Bianca al presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, "statista di una grande nazione e un cordiale amico degli Stati Uniti", che si è recato in visita a Washington in occasione del Columbus Day. Un raggiante Berlusconi ha contraccambiato il benvenuto, parlando di Bush come di un leader che "la storia definirà un grande, grandissimo presidente".

Strette di mani e gesti di familiarità a parte, è stata la crisi finanziaria il tema principale del colloquio nello Studio Ovale. "Sono assolutamente d’accordo" con l’idea del presidente Usa di organizzare "nelle prossime settimane" una riunione straordinaria del G8 per affrontare la crisi finanziaria, ha detto Berlusconi nel corso della conferenza stampa congiunta nel Giardino delle Rose alla Casa Bianca. "Credo che tutto ciò che si può fare per un’azione coordinata, che è l’unico metodo per un comportamento nei confronti di questa crisi che è globale, è assolutamente positivo" ha aggiunto. E ancora : "Un’azione concorde e comune dei Paesi europei può far sì che l’economia reale non abbia un gravame".

Italia e Stati Uniti operano insieme per far fronte alla crisi economica ma anche alla sfida del terrorismo, ha sottolineato George W. Bush. "Stiamo lavorando per aiutare i mercati globali" ha detto il presidente statunitense, "apprezzo la partecipazione dell’Italia al G7 e al G20 che hanno dato contributi importanti e accolgo le azioni intraprese dalle nazioni europee. Continueremo ad applicare le misure previste dal piano del G7 per aiutare le banche ad avere accesso ai capitali, per rafforzare il sistema finanziario, per sbloccare il mercato creditizio e ripristinare la fiducia nel nostro sistema finanziario. Sono tempi duri per l’economia e l’America lavorerà con le altre nazioni".

Il presidente americano ha anche sottolineato il ruolo svolto dall’Italia nella lotta contro il terrorismo. "Le truppe italiane stanno aiutando l’America a difendere la libertà e a combattere i terroristi. Da quattro anni è con noi in Afghanistan dove dà anche aiuto per la ricostruzione e stiamo mettendo a punto nuovi mezzi per lavorare insieme e sostenere le missioni di addestramento".

"I soldati italiani stanno facendo un buon lavoro anche in Iraq dove aiutano ad addestrare gli iracheni e in Libano dove danno grande aiuto nelle operazioni di peacekeeping e, sul fronte diplomatico, contribuiscono al mantenimento delle relazioni tra il governo libanese a i Paesi vicini". Bush ha avuto parole di lode anche per la presenza italiana nei Balcani e ha detto di aver parlato con Berlusconi del programma nucleare iraniano e della questione georgiana. "L’Iran non deve avere un’arma nucleare e con Berlusconi abbiamo parlato di applicare le sanzioni Onu contro Teheran e di lavorare insieme per sostenere la democrazia georgiana e la sua integrità territoriale che include l’Ossezia e l’Abkhazia". "La Russia - ha concluso Bush - deve avere rispetto per la sovranità e l’integrità del territorio dei suoi vicini".

"La nostra amicizia affonda nella comunanza dei valori" e abbiamo di fronte nuove più vaste sfide "nelle quali non possiamo esimerci dal dare risposte concrete" ha detto il presidente del Consiglio. "I nostri due Paesi - ha aggiunto Berlusconi - hanno affrontato insieme avversità e sfide che il tempo ci ha imposto". "Sarò sempre grato all’America per aver salvato il mio popolo dal fascismo, dal nazismo e dal comunismo. Negli anni a venire continuerò ad avere lo stesso rapporto di gratitudine verso l’America" ha detto ancora Berlusconi rivolgendosi a Bush. Anche per questo, ha proseguito il premier, i rapporti dell’Italia con gli Stati Uniti non cambieranno anche dopo l’elezione del prossimo presidente.

* la Repubblica, 13 ottobre 2008


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :