Poster un message

En réponse à :
LA COSTITUZIONE, LE REGOLE DEL GIOCO, E UN CITTADINO CHE RUBA IL NOME DI TUTTO UN POPOLO E LO USA PER FARNE UN PROPRIO PARTITO PERSONALE ...

PER LA SCUOLA, PER L’UNIVERSITA’, E PER IL BUON USO DELLA LINGUA DI TUTTA L’ITALIA - DEL PASSATO, DEL PRESENTE E DEL FUTURO !!! Rimuovere la lunga e devastante offesa alla dignità delle Istituzioni e di tutti gli italiani e di tutte le italiane - l’esistenza di un Partito dal nome "Forza Italia", "Popolo della Liberta’". Un appello - di Federico La Sala

Che il Presidente della Repubblica svegli Berlusconi dal ’sogno’ di essere il presidente d’Italia, con il suo partito "Forza Italia", con il suo partito "Popolo della libertà" !!!
mardi 9 mars 2010 par Maria Paola Falchinelli
[...] L’ITALIA HA UN SOLO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA
E LA PAROLA "ITALIA" E’ COSTITUZIONALMENTE SOLO SUA.
NESSUNO PUO’ APPROPRIARSENE PER FARNE PAROLA DI PARTITO O SCUDO PER COPRIRE INTERESSI DI PARTE, COME E’ AVVENUTO E CONTINUA AD AVVENIRE SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI I CITTADINI E DI TUTTE LE CITTADINE D’ITALIA [...]
COSTITUZIONE, LINGUA E PAROLA.....
Che il Presidente della Repubblica svegli Berlusconi dal ’sogno’ di essere il presidente d’Italia, con il suo partito "Forza Italia", con (...)

En réponse à :

> PER IL BUON USO DELLA LINGUA DI TUTTA L’ITALIA - DEL PASSATO, DEL PRESENTE E DEL FUTURO !!! --- CSM : SPACCATURA SUL PG CASSAZIONE, NOMINATO ESPOSITO

mardi 18 novembre 2008

Ansa » 2008-11-18 21:34

CSM : SPACCATURA SUL PG CASSAZIONE, NOMINATO ESPOSITO

ROMA - Un Csm spaccato ha nominato Vitaliano Esposito, 71 anni, napoletano, nuovo procuratore generale della Cassazione. Attualmente avvocato generale in Cassazione e per cinque anni "difensore" dell’Italia davanti alla Corte europea di Strasburgo, Esposito ha avuto la meglio sull’ex parlamentare Salvatore Senese, che fu tra i fondatori di Magistratura democratica.

Esposito e’ passato con 15 voti, contro gli 11 andati al suo concorrente. Ha ottenuto il sostegno delle correnti della magistratura piu’ moderate, Unicost e Magistratura indipendente, dei laici del centrodestra, del vice presidente del Csm Nicola Mancino, del pg uscente della Cassazione Mario Delli Priscoli e della laica dei Ds Celestina Tinelli. Per Senese hanno votato invece i togati di Magistratura democratica e del Movimento per la Giustizia e tutti gli altri laici del centrosinistra, oltre al primo presidente della Cassazione Vincenzo Carbone.

NAPOLITANO, NESSUNA OPERAZIONE PER COLPIRE COMPONENTI - Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, a conclusione del plenum del Csm che ha eletto il nuovo Pg presso la Cassazione, ha dato un giudizio positivo sul dibattito al quale ha assistito. "Ho voluto partecipare - ha spiegato il presidente della Repubblica - anche perché avevo un interesse di apprendimento alla dialettica del Csm, visto che ho ancora qualche anno davanti. Ho assistito a un confronto vivace e libero, a un confronto argomentato, in cui ci sono stati soltanto gli argomenti a sostegno dei candidati. Non c’é stata invece nessuna operazione mirata a colpire alcuna componente del Csm". Nel suo intervento conclusivo, Napolitano ha fatto le sue felicitazioni al nuovo Pg della Cassazione Esposito e ha espresso anche apprezzamento per il candidato battuto, Salvatore Senese.

MD, CON SCELTA ESPOSITO SCRITTA UNA PAGINA BUIA - "E’ stata scritta una pagina buia ; il Csm è diventato di una parte ed è una sconfitta" : Magistratura Democratica, la corrente di sinistra delle toghe, protesta dopo la nomina di Vitaliano Esposito a procuratore generale della Cassazione, preferito a Salvatore Senese, che era invece sostenuto dalla corrente di sinistra. E’ il consigliere Livio Pepino a manifestare il disappunto del gruppo dopo la nomina ; ed era stato lui stesso nel dibattito che si è svolto dinnanzi al capo dello Stato Napolitano, ad usare toni molto forti sulla scelta che la maggioranza dei consiglieri si apprestava a fare. Sostenendo che tra i due candidati non c’erano paragoni, tenuto conto della superiorità del profilo professionale di Senese, Pepino aveva parlato del "riemergere di una convetio ad excludendum nei confronti degli incarichi proposti da Magistratura Democratica". E aveva rilevato che la scelta di preferire Esposito a Senese esprimeva la volontà di "cancellare una parte della rappresentanza della magistratura e di trasformare questo Csm in un Consiglio della maggioranza". Un’operazione alla quale, aveva aggiunto, "ci opporremo con la massima energia e durezza".

MANCINO A MD, CONSIGLIO DI PARTE ? NON CREDO - Il vicepresidente del Csm Nicola Mancino esclude che sia stata scritta una pagina buia con la nomina di Vitaliano Esposito al vertice della Procura generale della Cassazione e che il Consiglio sia divenuto di parte. Ai giornalisti che gli ponevano l’interrogativo, alla luce delle contestazioni di Magistratura Democratica, Mancino ha risposto con un "non credo". E ha sdrammatizzato la spaccatura che si é verificata in Consiglio sulla scelta del nuovo Pg. "C’é stata una divisione che mi auguro venga superata" ha detto, ricordando come il plenum si sia diviso anche sulla scelta del primo presidente della Cassazione e del Procuratore generale aggiunto. "La fisiologia di un organo democratico - ha aggiunto - è far ricorso al voto quando non c’é unanimità ".


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :