Poster un message

En réponse à :
ALLARME COSTITUZIONALE, LOGICO E LINGUISTICO. L’ITALIA DELL’INDECENZA : IL NOME E L’IDENTITA’ DI TUTTO IL PAESE NELLE MANI DI UN PRIVATO E DI UN PARTITO !!!

PER LE EUROPEE, 93 SIMBOLI DI PARTITI. Per tutelare il ’copyright’ ed evitare atti di pirateria, anche il contrassegno di "Forza Italia" (già registrato nel ’94). ANCORA ?!! Il sonno della ragione a quanto pare è proprio lungo - a cura di Federico La Sala

mardi 21 avril 2009 par Federico La Sala
[...] C’è, ovviamente, il neonato Popolo delle Libertà e ci sono anche i contrassegni di Forza Italia e Alleanza nazionale. Non è ’pubblicita’ ingannevole’ ma un modo per tutelare il ’copyright’, evitare insomma atti di pirateria. Prontamente interviene la ’veterana’ Cece : "I simboli vanno presentati per proteggerli" [...]
VENENDO DA UN PAESE EUROPEO, ALLA FRONTIERA, SUL CANCELLO D’ENTRATA DEL NOSTRO PAESE C’E’ LA SCRITTA : "FATTORIA ITALIA" ... CASA DEL "POPOLO DELLA LIBERTA’".
ELEZIONI (...)

En réponse à :

> PER LE EUROPEE, 93 SIMBOLI DI PARTITI. --- Chiusa la partita sui nomi del Pdl che correranno per un seggio a Strasburgo...Il coordinatore del Pdl, nel corso della presentazione delle liste, ha elencato}} i curricula delle donne in corsa per l’europarlamento soffermandosi anche sui nomi finiti al centro delle cronache.

mercredi 29 avril 2009

Verdini : ’’Nelle nostre liste è rappresentato il 40% di donne. Su 72 candidati 33 hanno tra i 25 e i 50 anni’’

Voto, Matera e Comi con Mastella in corsa per il Pdl. Querelle in famiglia tra il Cavaliere e Veronica

Al Sud in pista anche Giuseppe Gargani ed Erminia Mazzoni. Al Nord Ignazio La Russa è l’unico ministro in lista : ’’Puntiamo a ottenere 35 eurodeputati’’. La first lady : "Ciarpame senza pudore". La replica di Berlusconi : "Sei stata manipolata dalla sinistra". Franceschini : "Il premier non conosce la fatica delle donne italiane". E su Facebook impazza il fenomeno Lario, da santa subito a leader del Partito democratico

ultimo aggiornamento : 29 aprile, ore 22:22

Roma, 29 apr. - (Adnkronos) - Chiusa la partita sui nomi del Pdl che correranno per un seggio a Strasburgo. L’ex annunciatrice Rai Barbara Matera (nella foto) è candidata alle elezioni del 6 e 7 giugno al Sud (è all’ottavo posto della lista). Nella stessa circoscrizione ci sarà anche il leader dell’Udeur Clemente Mastella (che occupa la settima posizione).

Subito dopo il capolista Silvio Berlusconi c’è anche l’eurodeputato Salvatore Tatarella (in quota An). Seguiti da Raffaele Baldassarre, Giuseppe Gargani e Franco Malvano.

Subito dopo la Matera c’è Erminia Mazzoni, ex parlamentare dell’Udc ora entrata nella direzione del Popolo della Libertà. Al 12esimo posto figura l’imprenditrice Paola Pelino.

Scende in campo anche Giacomo Mancini, classe ’72. L’ex deputato dei Socialisti di Enrico Boselli ora milita nelle file del centrodestra e correrà nella circoscrizione Sud. Mancini, calabrese doc, porta il nome del nonno, ex ministro e segretario nazionale del Psi della prima Repubblica.

Nella circoscrizione elettorale nord-occidentale, dopo il Cavaliere capolista è Ignazio La Russa l’unico ministro del Pdl in corsa per le europee. In tutto sono 19 nomi. Subito dopo il coordinatore del Pdl, al terzo posto c’è l’attuale vicepresidente del Parlamento Ue Mario Walter Mauro.

In testa di lista anche Cristiana Muscardini (quota An) e l’ex sindaco di Milano Gabriele Albertini. Seguono Valentina Aprea, Fabrizio Bertot, Vito Bonsignore, Elena Centemero.

Al decimo posto c’è Maristella Cipriani, poi la giovanissima Lara Comi classe ’83, Roberta Della Vecchia, Isabella De Martini, Carlo Fidanza (An), Giuseppe Menardi, Nicola Orsi. Al 17esimo posto figura Laura Ravetto, responsabile del settore nazionale del Pdl propaganda-immagine-comunicazione, Licia Ronzulli e Iva Zanicchi.

"La Matera ha fatto la presentatrice in Rai, non mi pare un titolo per l’esclusione dalle liste elettorali. Certo, non è bella come Sassoli, non è un velino come lui", dice Ignazio La Russa non risparmiando una ’stoccata’ al Pd, che ha candidato per le europee il celebre mezzobusto del Tg1, a proposito della polemica sulle candidate del Pdl.

Il coordinatore del Pdl, nel corso della presentazione delle liste, ha elencato i curricula delle donne in corsa per l’europarlamento soffermandosi anche sui nomi finiti al centro delle cronache : "Laura Comi si è diplomata con il massimo dei voti ed ha una laurea con lode. E qualcuno si è azzardato a dire che è una velina", ha spiegato La Russa. "Mi scuso se non abbiamo potuto dare materiale per il gossip, lo dico ai giornali scandalistici - ha detto La Russa - Ai giornali che si occupano di politica chiedo di mettere la parola fine sul gossip di questi giorni".

’’Il Popolo della libertà punta a ottenere 35 eurodeputati’’, sottolinea ancora La Russa spiegato anche che non ci sono liste bloccate visto che ’’su 72 candidati, quelli incompatibili sono 16. Ci sarà competizione’’.

"Nelle nostre liste è rappresentato il 40% di donne. Su 72 candidati, 33 hanno tra i 25 e i 50 anni. Abbiamo dovuto dire tantissimi no ma abbiamo lavorato bene"., ha sottolineato il coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini ."Abbiamo esaminato oltre 400 richieste di candidatura - spiega Verdini - perciò non riusciamo a capire lo svilimento di queste ore che ci fa soffrire. Abbiamo lavorato con attenzione".


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :