Inviare un messaggio

In risposta a:
ITALIA: 25 APRILE 2009

FESTA DELLA LIBERAZIONE: AUGURI ALL’ITALIA E AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, GIORGIO NAPOLITANO

L’ereditÓ spirituale e morale della Resistenza, della lotta per la liberazione d’Italia vive nella Costituzione, Carta fondante della Repubblica, pietra angolare del nostro agire comune e della nostra rinnovata identitÓ nazionale. Giorgio Napolitano, Roma 24 aprile 2009
sabato 25 aprile 2009 di Federico La Sala
[...] Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, accompagnato dalle pi¨ alte cariche dello Stato (il presidente del Senato Renato Schifani, quello della Camera Gianfranco Fini, il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi) ha reso omaggio al Milite Ignoto, deponendo una corona di fiori all’Altare della Patria in occasione delle celebrazioni del 25 aprile. Nella capitale Ŕ in programma anche la tradizionale manifestazione organizzata da Anpi e studenti che partirÓ da Porta San (...)

In risposta a:

> FESTA DELLA LIBERAZIONE: AUGURI ALL’ITALIA E AL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, GIORGIO NAPOLITANO ---- 25 aprile, Berlusconi: "Diventi festa libertÓ" ... Rosy Bindi: "Cambiare nome festa Liberazione? Nomina consequentia rerum..."!!!

sabato 25 aprile 2009

Diretta - CRONACA

-  25 aprile, Berlusconi: "Diventi festa libertÓ" Napolitano: "Rispetto e pietÓ per tutti" *

Ma per il premier "nessuna equidistanza". "Ricordare tutti i caduti, anche chi stava dalla parte sbagliata. Resistenza e Risorgimento valori fondanti". Franceschini: "Il nome ’Liberazione’ non si tocca, Ŕ stato scelto dai nostri padri". E chiede al premier di ritirare la proposta di legge per l’equiparazione degli ex combattenti della Rsi ai partigiani. La petizione contro la proposta firmata anche dal sindaco di Roma Gianni Alemanno, costretto a rinunciare ad andare a Porta San Paolo

19:11 A Milano in corteo anche i rifugiati Tra i gruppi che hanno sfilato in occasione del corteo del 25 aprile anche i rifugiati africani che nei giorni scorsi avevano organizzato diverse iniziative di protesta chiedendo che il comune trovasse loro una sistemazione. I profughi provenienti dal Corno d’Africa hanno manifestato dietro il furgone del centro sociale ’Il cantiere’, preceduto dallo striscione antirazzista dedicato ad Abba, il giovane di origine africana assassinato l’anno scorso.

19:09 Bindi: "Cambiare nome festa Liberazione? Nomina consequentia rerum..." "Il 25 aprile Ŕ la festa della Liberazione, come il 2 giugno Ŕ la festa della Repubblica. Come il 25 dicembre Ŕ la festa del Natale. ’Nomina sunt consequentia rerum’. Qualcuno pensa di cambiare il nome della festa del 2 giugno o del 25 dicembre? No. E perchŔ si dovrebbe cambiare il nome alla festa del 25 aprile?". Cosý la vice presidente della Camera, Rosy Bindi, interviene sulle parole del premier Silvio Berlusconi, sul nome della festa della Liberazione.

18:54 La Russa: "Il 25 aprile Ŕ diventato la festa di tutti" "Credo che grazie al presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, - dice il ministro della Difesa, Ignazio La Russa - e alla partecipazione di Silvio Berlusconi e ai loro discorsi, sia finalmente davvero finito un interminabile dopoguerra e che da oggi, il 25 aprile possa essere per tutti la festa di chi si ritrova nei valori di libertÓ, pluralismo e democrazia della nostra Costituzione".

18:28 Fumogeni e petardi contro gazebo Galli, giovane in ospedale Alcuni giovani dei centri sociali e dell’area antagonista hanno lanciato due fumogeni e due petardi contro un gazebo dei sostenitori del candidato a sindaco del Pdl Giovanni Galli in piazza Strozzi a Firenze, prima di rovesciare il tavolo su cui si trovavano volantini e altro materiale di propaganda. Una giovane di 23 anni, che era seduta al tavolo, Ŕ stata trasportata all’ospedale di Careggi per un controllo all’udito: uno dei petardi Ŕ esploso vicino a lei. E’ successo questo pomeriggio, intorno alle 16.30, quando un corteo organizzato per il 25 aprile, Ŕ passato da via Strozzi dove si trovavano alcuni sostenitori di Galli.

17:43 Osservatore Romano apprezza "messaggio unitario di pacificazione" "Dalle celebrazioni per l’anniversario del 25 aprile arriva finalmente un messaggio unitario di pacificazione". Lo scrive l’Osservatore Romano. "Con una rara sintonia bipartisan - si compiace il giornale del papa - anticipata e confermata dalla puntuale sintesi del capo dello Stato, i leader politici italiani hanno celebrato la ricorrenza rinunciando ai consueti toni polemici. Una giornata in questo senso inedita, con una convergenza che gli italiani sperano non sia occasionale"

17:30 Con l’intervento di Scalfaro si chiude manifestazione a Milano Con l’intervento dell’ex presidente della Repubblica, Oscar Luigi Scalfaro, si Ŕ conclusa la manifestazione per l’anniversario del 25 aprile. L’ex presidente della Repubblica ha rivolto un monito ai giovani: "Attenzione giovani - ha detto pi¨ volte - la Costituzione Ŕ l’estremo baluardo per la difesa della nostra libertÓ e democrazia. E’ fatta per unire, mai per dividere. Usarla per dividere Ŕ un delitto contro la democrazia e la libertÓ". [...]

* la Repubblica, 25 aprile 2009 (ripresa parziale - per aggiornamenti, cliccare sul rosso).


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: