Poster un message

En réponse à :
MIGRANTI, REATO DI CLANDESTINITA’, E COSTITUZIONE ....

"DDL SICUREZZA" : DISOBBEDISCO !!! UN APPELLO ALLA DISOBBEDIENZA CIVILE - di Carlo Olivieri

io, cittadino della Repubblica Italiana, dichiaro, a chiare lettere e sin da ora, di non riconoscere questi provvedimenti approvati dal Parlamento italiano e la mia intenzione di disobbedire a tali norme ogni qualvolta si presenterà l’occasione
vendredi 15 mai 2009 par Federico La Sala
[...] Disobbedisco e disobbedirò perché credo nella Costituzione italiana, la quale, nell’articolo 2, "riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo" - e quindi non solo dei cittadini di nazionalità italiana - e dichiara, nell’articolo 3, che "tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono uguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinione politica, di condizioni personali e sociali".
Disobbedisco e disobbedirò perché il (...)

En réponse à :

> "DDL SICUREZZA" : DISOBBEDISCO !!! UN APPELLO ALLA DISOBBEDIENZA CIVILE ---- PROVIAMO A CAMBIARE LE PAROLE (di Eleonora Bellini).

lundi 18 mai 2009


-  PROVIAMO A CAMBIARE LE PAROLE

-  di ELEONORA BELLINI *

-  Proviamo a cambiare le parole
-  e anziche’ clandestino, immigrato
-  e straniero ed extracomunitario
-  diciamo Mohamed e Alina e Ivan
-  e Irina e Omar e Igiaba.

-  Poi facciamo scorrere
-  dinanzi agli occhi luoghi e storie
-  e fughe e speranze ed amori
-  e risa e pianto e dolori. La storia
-  di un uomo che nel buio incerto
-  del mattino pedala e va al cantiere,
-  il sorriso della donna che consuma
-  il suo veloce pasto nell’attesa
-  dell’autobus. Fatti di gente
-  e gente fatta di voce e
-  di occhi e di carne e di pensieri.

-  Poi torniamo
-  indietro negli anni quando erano
-  grigie e rare le foto e li’ incontreremo Rocco e Rosa e Luigi e Maria col fardello dei figli,
-  stretti al baule per il viaggio, commossi e assai tremanti al pensiero dell’incontro con lingue
-  sconosciute, con ignote geografie. Paure da poveri e coraggio.

-  Poi guardiamo
-  nello specchio di casa il nostro volto,
-  figura d’altri volti antichi e nuovi,
-  volti sconosciuti - chi sa i nomi ed i luoghi di qualcuno che risalga oltre i bisnonni ? - e lo
-  vedremo figlio di gente ignota e venuta da lontano :
-  antenati
-  a ciascuno comuni e clandestini
-  ci scorrono nel corpo, dentro il sangue.

* NOTIZIE MINIME DELLA NONVIOLENZA IN CAMMINO Numero 824 del 18 maggio 2009


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :