Poster un message

En réponse à :
ITALIA : CALABRIA. LA SOCIETA’ SPARENTE .....

ROSARNO, DOPO REGGIO CALABRIA. Angela Napoli : « Un depistaggio dopo la bomba contro i pm ». Un’intervista di Susanna Turco - a cura di Federico La Sala

ANGELA NAPOLI. Da cinque legislature, seduta in commissione Antimafia, fa la guerra alla ’ndrangheta e alla mafia in genere. Denunce e appelli che le hanno portato in dote due macchine di scorta che la seguono da sette anni.
lundi 11 janvier 2010 par Federico La Sala
A San Giovanni in Fiore catena umana per l’Abbazia e la Legalità
Per ordine di "Mammona" ("Deus caritas est") - e di Mammasantissima !!!
CALABRIA. LOCRI : IL SEGRETO DEL VATICANO E DI PULCINELLA. Ormai il trasferimento di mons. Bregantini e’ certo.
Scaricabile gratis "La società sparente", libro su De Magistris e l’oscura Catanzaro, la corruzione in Calabria, ’ndrangheta, politica e massoneria deviata.

Angela Napoli : « Un depistaggio dopo la bomba (...)

En réponse à :

> ROSARNO, DOPO REGGIO CALABRIA. ---- MAFIA. Napolitano, ’ndrangheta forse la piu’ insidiosa. Giovedì a Reggio Calabria. Applicare Rognoni-La Torre su confische.

mardi 19 janvier 2010


-  MAFIA.
-  Napolitano, ’ndrangheta forse la piu’ insidiosa
-  Applicare Rognoni-La Torre su confische *

ROMA - Giovedì andrò a Reggio Calabria per mobilitare ancora una volta l’impegno dei giovani contro la criminalità organizzata e incontrerò i magistrati impegnati nelle indagini sulla ndrangheta, l’organizzazione criminale forse più insidiosa che c’é e contro la quale è indispensabile ottenere risultati come quelli conseguiti in Sicilia", ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano incontrando al Quirinale i dirigenti della Fondazione Paolo Borsellino.

"C’é l’esigenza di applicare pienamente quella grande conquista che fu la Legge Rognoni-La Torre per la confisca dei beni mafiosi, uno strumento essenziale di lotta che ha avuto successo", ha detto il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano incontrando al Quirinale i dirigenti della Fondazione Paolo Borsellino. Napolitano ha annunciato che giovedì prossimo sarà a Reggio Calabria per partecipare a una assemblea di studenti promossa dal ministro della Pubblica Istruzione Maria Stella Gelmini. "So che in Calabria- ha aggiunto - c’é un problema irrisolto di gestione dei beni confiscati alla mafia. Il rischio che i beni confiscati possano essere lasciati degradare colpisce molto. Significherebbe negare la battaglia che si è fatta. Bisogna trovare una soluzione".

* ANSA, 19 gennaio 2010, 16:33


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :