Poster un message

En réponse à :
’Ndrangheta : la Calabria avrà mai speranza di liberarsene ?

A proposito di Giuseppe Scopelliti...qualche puntino sulle i...

La politica in Calabria è culo e camicia con la ‘ndrangheta ?
mercredi 29 février 2012 par Francesco Saverio Alessio
Ricordiamo innanzitutto che Giuseppe Scopelliti fu condannato quale sindaco di Reggio Calabria, nel novembre 2009 dalla Corte dei Conti a risarcire l’erario per 1.300.000 euro, in solido con un tecnico comunale, per via di una ex fabbrica per la lavorazione degli agrumi, “Italcitrus”, che il Comune di Reggio Calabria aveva acquistato per 2.500.000 euro al fine di trasformarla in un centro di produzione della Rai.
La Corte dei Conti ha accertato che il prezzo di acquisto era (...)

En réponse à :

> A proposito di Giuseppe Scopelliti...qualche puntino sulle i...

mardi 21 février 2012

Il plurindagato Peppe Scopelliti e i mestatori del modello Reggio : Ue, Governo, pm, Ros, politici, giornalisti e pentiti !

di Roberto Galullo

Il plurindagato Peppe Scopelliti (a Reggio Calabria e Catanzaro per vicende legate a gestione amministrativa e sanitaria) è uscito fuori dai radar dei media di centrodestra sempre pronti a osannare il modello Reggio Calabria prima e il modello Regione Calabria poi e sempre avidi nel riversare vomito e bile contro chi critica questi prototipi amministrativi.

Ora che il plurindagato conta solo sulla sua rete di protezione vedrete che le fanfare torneranno a suonare e lui tornerà a tuonare contro i giornalisti cialtroni (io sono, con orgoglio, tra questi come ha pubblicamente dichiarato).

Senza andare indietro nel tempo, nel giro di pochissimi mesi l’ex sindaco e attuale governatore sì è trovato fisicamente dalle passarelle pubbliche in cui sedeva fianco a fianco con i vertici della Procura reggina, virtualmente alle passarelle delle aule giudiziarie in cui il suo nome compare e ricompare come un tormentone. Lo stesso è accaduto per il Comune di Reggio che, nonostante l’ascesa del suo braccio destro Demetrio Arena, sta a Scopelliti come Maradona sta al calcio. Lo stesso sta accadendo alla Regione Calabria, ora da lui governata, scossa da scandali come nemmeno ai tempi di Chiaravalloti e Loiero.

Quel che racconto ovviamente non è e non sarà mai l’anticipazione di un giudizio di natura giudiziaria o processuale (che compete solo ed esclusivamente a pm e giudici) ma è la cronaca (temporale) che chiama in causa un Governatore plurindagato, per quel che mi riguarda assolutamente innocente fino ad un eventuale terzo grado di giudizio. E quel che racconto serve per ragionare sul fatto che i nemici del Governatore plurindagato non sono i giornalisti cialtroni (ovviamente è lui che ci vede come tali e non i giornalisti che vedono in lui un obiettivo, visto che nella vita c’è molto di meglio da fare che pensare al figlioccio politico di Ciccio Franco) ma - sembrerebbe da una lettura politica - addirittura pm, giudici, dirigenti del Tesoro, Ue, Governo, Comandanti dei Carabinieri oltre che (e qui si può capire meglio) pentiti di ‘ndrangheta. Dura chiamarli tutti e contemporaneamente all’azione complottarda ma tant’è : c’è chi vuol farlo credere. E se fosse semplicemente saltato un tappo ? E che tappo....

Continua a leggere...


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :