Poster un message

En réponse à :
POLITICA E RETORICA ITALIANA, NELL’EPOCA DEL BERLUSCONISMO GALOPPANTE (1994-2011). Quando non c’è serietà le bugie dilagano, le immagini s’adeguano ...

FARE PAURA. TOGLIERE A LAMPEDUSA E ALL’ITALIA LE LORO VIRTU’ : DIGNITA’, CALMA, RESISTENZA, SERIETA’. Lampedusa e la sovranità del panico. Un’analisi di Barbara Spinelli - a c. di Federico La Sala

Giustamente il cardinale Martini mette in guardia contro l’uso dello spauracchio apocalittico : non ha detto, Gesù, che "fatti terrificanti" verranno ma "nemmeno un capello del vostro capo perirà" ? (...)
jeudi 7 avril 2011 par Federico La Sala
[...] la menzogna decisiva riguarda quel che l’Italia pensa di sé. Alla radice della cecità, c’è l’illusione di essere una nazione che ancora può scegliere tra essere multietnica o no. Che non deve nemmeno chiedersi se stia divenendo xenofoba.
In realtà sono 30 anni che siamo un paese d’immigrazione, con punte massime negli ultimi dieci, e quando Berlusconi nel 2009 disse che "non saremo un paese multietnico", mentiva per evitare il ruolo di pedagogo delle crisi. Per negare che la (...)

En réponse à :

> FARE PAURA. TOGLIERE A LAMPEDUSA E ALL’ITALIA LE LORO VIRTU’ : DIGNITA’, CALMA, RESISTENZA, SERIETA’. ----- Berlusconi arriva a Lampedusa : "In 60 ore l’isola sarà svuotata". Nobel per la pace ai lampedusani.

mercredi 30 mars 2011


-  EMERGENZA IMMIGRAZIONE

-  Berlusconi arriva a Lampedusa : "In 60 ore l’isola sarà svuotata"

-  Berlusconi : Nobel per la pace ai lampedusani

-  Parte il piano di evacuazione,
-  il Cavaliere : "Candidati al Nobel tornerete di nuovo un paradiso" *

ROMA Tutti i migranti via dall’isola entro 48-60 ore. È la promessa fatta dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, giunto a Lampedusa per dare il via al trasferimento dei circa 6mila tunisini.

Dal palco allestito davanti al Municipio, il premier ha spiegato che « il piano è scattato a mezzanotte. Ci sono 6 navi, e si tratta per una settima, con una capienza di 10mila paseggeri ». Gli immigrati saranno « portati in Italia, non solo in Sicilia ma anche in altre regioni. Libereremo anche il Centro di accoglienza e una nave sarà sempre qui per trasferire i nuovi arrivati ».

« Stamattina - ha proseguito - sono arrivati 140 uomini delle nostre forze armate ed è scattato un piano di pulizia di tutta l’isola, che verrà riportata in condizioni normali ». Lampedusa deve essere rimborsata per il sacrificio a cui è stata sottoposta : ci saranno « una moratoria fiscale » e la richiesta di istituire « una zona franca urbana ». « Candideremo Lampedusa al Nobel per la pace », ha poi garantito Berlusconi, spiegando di voler « diventare lampedusano » anche lui e di aver comprato per questo « una casa bellissima a Cala Francese ».

All’alba era giunta la nave « San Marco » della Marina militare, la prima delle navi che imbarcheranno gli immigrati, naturalmente solo quelli già identificati : le prossime ad attraccare saranno la « Catania » e la « Clodia ». Sull’isola nella notte non si erano registrati nuovi sbarchi, ma il flusso è ripreso in mattinata con l’approdo di un centinaio di persone a bordo di un barcone giunto al porto vecchio. Allarme, nelle stesse ore, per una segnalazione dei servizi segreti circa la presenza di esplosivo o di armi su una barca in arrivo, ma i controlli degli artificieri sull’unità - intercettata dalle motovedette della Guardia costiera - hanno per fortuna dato esito negativo.

Di fronte al problema dell’immigrazione, ha ribadito il ministro degli Esteri Franco Frattini, l’Europa è rimasta « inerte » perchè non bastano i soldi stanziati dall’Unione per far fronte all’emergenza degli sbarchi : è necessario « un intervento politico » comunitario. La Commissione europea mette a disposizione 18 milioni di euro per il periodo 2010-2011 per co-finanziare, fino al 75%, i costi per il rimpatrio degli immigrati clandestini : lo ha detto il portavoce Ue, Matthew Newman, precisando che l’Italia per quest’anno usufruirà di 6,9 milioni mentre nel 2010 ne ha usati 6,7.

* La Stampa, 30/03/2011


Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :