Inviare un messaggio

In risposta a:
INDIVIDUO E SOCIETA’ E COSTITUZIONE, IERI COME OGGI. USCIRE DALLO STATO DI MINORITA’, APRIRE GLI OCCHI: C’E’ DIO E "DIO", PATRIA E "PATRIA", E FAMIGLIA E "FAMIGLIA" .....

ROMOLO AUGUSTOLO: L’ITALIA NON E’ NUOVA A QUESTI SCENARI. C’E’ CAPO E "CAPO" E STATO E "STATO": MUSSOLINI E LENIN A CONFRONTO. L’analisi di Gramsci (giÓ contro derive staliniste!), una bussola per non naufragare e una lezione di vita e di libertÓ - a c. di Federico La Sala

ANTONIO GRAMSCI (1924): "Roma non Ŕ nuova a questi scenari polverosi. Ha visto Romolo, ha visto Cesare Augusto e ha visto, al suo tramonto, Romolo Augustolo".
venerdì 21 dicembre 2012
[...] Benito Mussolini ha conquistato il governo e lo mantiene con la repressione pi˙ violenta e
arbitraria. Egli non ha dovuto organizzare una classe, ma solo il personale di una amministrazione.
Ha smontato qualche congegno dello Stato, pi˙ per vedere com’era fatto e impratichirsi del mestiere
che per una necessitÓ originaria. La sua dottrina Ŕ tutta nella maschera fisica, nel roteare degli occhi
entro l’orbite, nel pugno chiuso sempre teso alla minaccia... [...]
IMMAGINARIO E (...)

In risposta a:

> ROMOLO AUGUSTOLO: L’ITALIA NON E’ NUOVA A QUESTI SCENARI. ---- UN’ITALIA DA METTERE SOTTO I PIEDI. L’INCONTRO AL QUIRINALE DI BENEDETTO XVI CON CIAMPI (2005). Una nota con documenti (di Federico La Sala)

domenica 10 aprile 2011

Data di pubblicazione: 27.06.2005 *

"Se fossi Papa..."

di Federico La Sala *

Se fossi nei panni di Papa Benedetto XVI e ... avessi ancora un po’ di dignitÓ di uomo, di studioso, di politico, e di cristiano - oltre che di cattolico, dopo l’incontro di ieri con il Presidente della Repubblica Italiana, di fronte all’elevato ed ecumenico discorso di Carlo Azeglio Ciampi (lodevolmente, L’UnitÓ di oggi, 25.06.2005, a p. 25, riporta sia il discorso del Presidente Ciampi sia di Papa Benedetto XVI), considerato il vicolo cieco in cui ho portato tutta la ’cristianitÓ’ (e rischio di portare la stessa Italia), prenderei atto dei miei errori e della mia totale incapacitÓ ad essere all’altezza del compito di "Vescovo di Roma e Pastore della Chiesa universale", chiederei onorevolmente scusa Urbe et Orbi, e ....convocherei immediatamente un nuovoConcilio!!!

Non me la sento di insegnare ad altri come fare un mestiere che non Ŕ il mio, ma credo che tutti abbiano apprezzato la difesa della laicitÓ dello Stato italiano compiuta da Ciampi. La ringrazio dei documenti, che allego.

-  File allegati

-  Due discorsi al Quirinale (Benedetto XVI e Carlo Azeglio Ciampi.pdf 25.29 KB )

* EDDYBURG


Questo forum è moderato a priori: il tuo contributo apparirà solo dopo essere stato approvato da un amministratore del sito.

Titolo:

Testo del messaggio:
(Per creare dei paragrafi separati, lascia semplicemente delle linee vuote)

Link ipertestuale (opzionale)
(Se il tuo messaggio si riferisce ad un articolo pubblicato sul Web o ad una pagina contenente maggiori informazioni, indica di seguito il titolo della pagina ed il suo indirizzo URL.)
Titolo:

URL:

Chi sei? (opzionale)
Nome (o pseudonimo):

Indirizzo email: