Poster un message

En réponse à :
DIO AMORE ("CHARITAS") O DIO MAMMONA ("CARITAS") ?! LA GERARCHIA DEL "LATINORUM" CATTOLICO-ROMANO HA DECISO PER DIO MAMMONA (Benedetto XVI, "Deus caritas est", 2006) E SI PREPARA ... A PORTARE LA "BUONA NOTIZIA" A TUTTA LA TERRA ...

AD ASSISI, A PARLARE DI DIO CON LA RAGIONE ASTUTA DEL SERPENTE. Senza l’innocenza evangelica della colomba, l’arcivescovo Bruno Forte va alla ricerca della via di mezzo tra "esclusivismo", "relativismo", e "inclusivismo". Una sua riflessione - a c. di Federico La Sala

( ...) senza l’accettazione del principio di non contraddizione nessun dialogo o comunicazione vera potrebbe darsi fra gli uomini (...)
jeudi 27 octobre 2011 par Federico La Sala
[...]la sfida delle grandi religioni e del loro rapporto col cristianesimo è quanto mai attuale : l’altro è ormai in casa nostra, concretamente e nel mondo virtuale. Dialogo e proclamazione vanno dunque coniugati. Alcuni offrono alla tesi « pluralistica » come fondamento ermeneutico la considerazione che il pensiero asiatico, specialmente indiano, non si costruisce sul principio di non contraddizione, e quindi sulla contrapposizione, ma sull’allargarsi ospitale dell’identità, che può (...)

En réponse à :

> AD ASSISI, A PARLARE DI DIO CON LA RAGIONE ASTUTA DEL SERPENTE. Senza l’innocenza evangelica della colomba, l’arcivescovo Bruno Forte va alla ricerca della via di mezzo tra "esclusivismo", "relativismo", e "inclusivismo". Una sua riflessione - a c. di Federico La Sala

lundi 24 octobre 2011
Io sono tuttora battesimato e credente e non praticante e non ho in corpo il veleno del serpente ma neanche quello del sospetto verso tutto quello che non corrisponde alla lettera della corretta interpretazione delle fonti della fede .tuttavia ho delle certezze : quella della santissima trinità e della dignità degli uomini(anche quelli massacrati dallo schiavismo e dal colonialismo che la chiesa cattolica ha supportato). Pare me Forte ha torto perchè-invece di credere profondamente che i presupposti della salvezza esistano nella mente e nel cuopre di ogni uomo , che la salvezza dipenda non dalla formale adesione al l cristianesimo mediante il lasciapassare del rito formale del battesimo ma dal ben operare secondo il cammino della via interiore che lo Spirito Santo gli illumina,e che il cristo abbia col suo sacrificio liberato dalla sofferenza del peccato tutta l’umanità, al contrario vorrebbe suggerire allo Spirito Santo come restringere il suo operato negli argini dei precetti del clero cattolico e delle interpretazioni della chiesa ufficiale cattolica delle fonti della fede . Ma non è l’arcivesovo che fa confusione ?

Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :