Poster un message

En réponse à :
Referendum

26.06.2006 ANNO DOMINI JANNI : LA LEGGE DEI NOSTRI PADRI E DELLE NOSTRE MADRI COSTITUENTI E’ LA STELLA POLARE DEL NOSTRO CAMMINO. Il Nome e la Libertà di ITALIA non possono essere ingabbiati nelle “virgolette” di nessun partito, nemmeno di uno chiamato “Forza ITALIA”

mardi 27 juin 2006 par Federico La Sala
(...) Posto di fronte a un quesito fondamentale sulla legge fondamentale, il paese « spaccato in due » della retorica postelettorale di poche settimane fa ha ritrovato una sua fondamentale unità, irrispettosa del bipolarismo coatto. Ha detto No all’egoismo sociale, al mito del Capo e alla servitù volontaria che nelle intenzioni dei riformatori avrebbero dovuto sostituire i principi della solidarietà, dell’uguaglianza, della rappresentanza scritti in Costituzione (...) (...)

En réponse à :

> 26.06.2006 ANNO DOMINI JANNI : LA LEGGE DEI NOSTRI PADRI E DELLE NOSTRE MADRI COSTITUENTI E’ LA STELLA POLARE DEL NOSTRO CAMMINO. Il Nome e la Libertà di ITALIA non possono essere ingabbiati nelle “virgolette” di nessun partito, nemmeno di uno chiamato “Forza ITALIA”

mercredi 28 juin 2006
Don Antonelli dovrebbe sapere che una delle asserzioni gramsciane è rappresentata dalla conquista del potere attraverso la cultura e quindi la scuola, l’insegnamento. Dal 1946 ci si è incamminati verso questo traguardo che oggi, attraverso questo governo, è stato oramai raggiunto. Prendiamola pure come una rivincita sociale, morale e civile nei confronti del lontano ventennio fascista, ma non prendiamola come una crescita, perchè crescita non è ! L’unico nemico ormai rimasto a questo Sistema è la Chiesa di Roma, perchè portatrice di una cultura vera e autentica , nella quale il Potere è concepito come SERVIZIO al cittadino e non come esercizio fino a se stesso. Ecco perchè, caro Don Antonelli, si ostacola il finanziamento pubblico alla scuola cattolica. Ecco perchè io, cattolico, senza mezzi economici, sarò costretto a mandare mio figlio in una scuola pubblica, dove molto probabilmente incontrerà come professore un "Federico La Sala", di cui conosco le tendenze politiche e anticlericali. Ecco perchè libertà significa scegliere e non essere costretti a scegliere, in nome di un ateismo (o agnosticismo) mascherato da laicità. Se questa per lei è libertà...

Ce forum est modéré à priori : votre contribution n'apparaîtra qu'après avoir été validée par un administrateur du site.

Titre :

Texte de votre message :
(Pour créer des paragraphes, laissez simplement des lignes vides.)

Lien hypertexte (optionnel)
(Si votre message se réfère à un article publié sur le Web, ou à une page fournissant plus d'informations, veuillez indiquer ci-après le titre de la page et son adresse URL.)
Titre :

URL :

Qui êtes-vous ? (optionnel)
Votre nom (ou pseudonyme) :

Votre adresse email :