G.A.S. Turbogas...a Termoli.

mardi 28 septembre 2010.
 

Certo il nome è molto curioso è a tutto fa pensare tranne che a qualcosa di equo-solidale e sostenibile allo stesso tempo. G.A.S. Turbogas non è un gruppo di sostegno alla centrale Turbogas del nucleo industriale di Termoli ma bensì un gruppo d’acquisto solidale formato da un insieme di persone che decidono di incontrarsi per acquistare all’ingrosso prodotti alimentari o di uso comune, da ridistribuire tra loro. Il gruppo in questione GAS Turbogas di Termoli è nato un fa a Termoli e attualmente sono associate 15 famiglie. Il GAS di Termoli è nato per cercare di arginare in modo solidale la crisi perché di base gli aderenti sono molto critici verso il modello di consumo e di economia globale ora imperante e a tutto ciò ricercano una alternativa praticabile da subito. Il gruppo aiuta a non sentirsi soli nella propria critica al consumismo, a scambiarsi esperienze ed appoggio, a verificare le proprie scelte. “Uno comincia a parlare dell’idea degli acquisti collettivi nel proprio giro di amici, e se trova altri interessati si forma il gruppo. Insieme ci si occupa di ricercare nella zona piccoli produttori rispettosi dell’uomo e dell’ambiente, di raccogliere gli ordini tra chi aderisce, di acquistare i prodotti e distribuirli... e si parte !”. Ed è così che nata anche a Termoli la G.A.S. le cui finalità sono prodotti provenienti da piccoli produttori locali per avere la possibilità di conoscerli direttamente e per ridurre l’inquinamento e lo spreco di energia derivanti dal trasporto. Inoltre si cercano prodotti biologici o ecologici che siano stati realizzati rispettando le condizioni di lavoro. Attualmente il GAS Turbogas ha acquistato ed acquista prodotti da : latticini (Guglionesi), uova biologiche da allevamento a terra, ortaggi (una cooperativa di Termoli), miele (Santa Croce), arance ed agrumi in genere (Sicilia), frutta (Termoli e Campomarino), mele biologiche, carne (Bonefro), olio (Collotorto) e nei prossimi giorni sarà aperto un canale commerciale con una azienda del Riminese per la fornitura di detersivi biologici. Prima di ogni acquisto viene effettuata una visita presso l’azienda in questione e si provano i prodotti da inserire nel listino. Chi sta dando una grossa mano per decollare il gruppo d’acquisto in azioni di promozione è Slow Food che tramite la sua rete di contatti propone il GAS come alternativa d’acquisto per la commercializzazione del prodotto locale. Ed è applicando questa filosofia commerciale che un gruppo d’acquisto diventa solidale : utilizzare il concetto di solidarietà come criterio guida nella scelta dei prodotti. Solidarietà che parte dai membri del gruppo e si estende ai piccoli produttori che forniscono i prodotti, al rispetto dell’ambiente e della dignità del contadino che lavora la terra. I gruppi di acquisto sono collegati fra di loro in una rete che serve ad aiutarli e a diffondere questa esperienza attraverso lo scambio di informazioni. Attualmente in Italia sono censiti oltre 600 GAS ed è così anche per il GAS Turbogas di Termoli che ovviamente fa parte della rete nazionale dei GAS e allo stesso tempo è in contatto con altri due gruppi di acquisto uno a Vasto e l’altro sempre a Termoli - Sciscillo - con cui c’è scambio di informazioni, collaborazioni e scambi di esperienze. Ovviamente il fine ultimo del GAS è quello di creare sul nostro territorio un minidistretto di economia solidale dove poter trovare, appunto, prodotti locali rispettosi dell’ambiente circostante e del lavoro del produttore. Attualmente il GAS Turbogas non ha una sede ufficiale tanto è vero che i soci si organizzano e si riuniscono di volta in volta nello studio di un socio semplicemente perché i loro ordini per il 90% vengono effettuati tramite rete tanto è vero che è presente una loro pagina facebook - Turbogas Gruppo di Acquisto - dove poter mettersi direttamente in contatto con gli aderenti e ordinare ciò che più si gradisce.

Alessandro Corroppoli - 28.09.2010


Répondre à cet article

Forum