Politica

Il movimento "Calabria protagonista" si presenta a San Giovanni in Fiore. In un convegno con Callipo, Bregantini, Vattimo e Zinno, un confronto propositivo su cultura ed economia in Calabria. Sabato 18, all’Hotel Dino’s di San Giovanni in Fiore, con la partecipazione di Francesco Precenzano e Marco Militerno

jeudi 16 février 2006.
 
Sabato 18 febbraio, alle 16, nella sala conferenze dell’Hotel Dino’s di San Giovanni in Fiore, il movimento politico "Calabria protagonista" discute del tema "Impresa di cultura e cultura dell’impresa in Calabria". All’incontro parteciperà il presidente degli industriali calabresi, Pippo Callipo, il vescovo di Locri, mons. Giancarlo Maria Bregantini, Gianni Vattimo, docente nell’Università di Torino, Raffaele Zinno, docente dell’Università della Calabria, l’avvocato Francesco Precenzano, coordinatore del movimento "Calabria protagonista", e l’avvocato Marco Militerno, consigliere comunale, a San Giovanni in Fiore, del movimento politico "Vattimo per la città". I relatori si confronteranno su problemi importanti della regione, dalla legalità all’impegno sociale, dalle politiche per il lavoro alla divulgazione di valori cristiani su cui basare un impegno civile volto a migliorare le condizioni sociali, economiche e culturali della Calabria. In particolare, secondo Precenzano e Militerno, dell’organizzazione, "si tratterà di confrontarsi anche con la platea, per dibattere di proposte concrete, da realizzare nel nostro territorio, tali da avviare un discorso politico innovativo, non fondato su ragioni di partito e il più possibile leale e pluralista, in quanto a partecipazione democratica e sintesi di pensieri differenti". "In ogni caso - per Militerno - non si può rinunciare all’individuazione di valori portanti su cui fondare una proposta politica alternativa che muova dalle risorse della società civile". Per Gianni Vattimo, "l’occasione servirà a mettere insieme prospettive diverse e, nel contempo, coscienze animate dalla volontà di lavorare per una Calabria più autonoma e vitale".

Répondre à cet article

Forum