I ragazzi di "Ammazzateci Tutti" non partecipano alla terza commemorazione di Fortugno

Ed intanto il Presidente del Senato, Renato Schifani, plaude al loro coraggio
giovedì 16 ottobre 2008.
 

Probabilmente sarÓ una scelta che farÓ parecchio discutere gli addetti ai lavori e non solo quella del Movimento ’Ammazzateci Tutti’, associazione nata a Locri all’indomani dell’omicidio Fortugno. Con una nota stampa, infatti, si annuncia che il Movimento non sarÓ presente oggi alle cerimonie di commemorazione ufficiali per il terzo anniversario dell’omicidio Fortugno.

"Ci auguriamo che possa pesare pi¨ la nostra assenza che una nostra eventuale presenza", spiegano i giovani antimafia calabresi, che rilanciano: "non staremo mai insieme a chi ha tradito Franco Fortugno in vita ed oggi ne strumentalizza la sua memoria" (il riferimento del movimento pare essere ad alcuni politici regionali).

"I cosiddetti ’ragazzi di Locri’ - conclude la nota di Ammazzateci Tutti - hanno fatto commuovere l’Italia intera con i loro striscioni tre anni fa, oggi pensiamo sia opportuno far sentire ad alta voce solo il nostro silenzio, continuando a sperare che il sacrificio di Fortugno non sia stato vano".

Aldo Pecora


Rispondere all'articolo

Forum