Al centro del Mediterraneo

mediazioneculturale.it - cultura e intercultura per il dialogo fra civiltÓ

un nuovo sito della internet-network emigrati.it
giovedì 22 ottobre 2009.
 
emigrati.it in partenariato con la La Voce di Fiore sta avviando la costruzione di un nuovo sito web multilingue ed interculturale con lo scopo di concorrere all’affermazione dei diritti politici, di cittadinanza civile e sociale degli immigrati in Calabria

L’emigrazione non si costituisce come un evento neutro ma come congiuntura critica generale e persistente che si impone come fattore di perturbazione dei meccanismi di regolazione dell’individuo e del gruppo.

Per ci˛ stesso essa deve essere fronteggiata con molteplici strumenti culturali e psicologici. Essa si manifesta come periodo di transizione ambivalente, come un’occasione di sviluppo che contiene anche un rischio concreto di perdita e di dissoluzione. [...]

Salvatore INGLESE

Al di la dell’immaginario collettivo il Mediterraneo ogni giorno Ŕ persorso da fiumi di migranti...

emigrati.it nasce dal bisogno di risolvere il senso di vuoto, di solitudine, di diversitÓ, di non appartenenza che il processo migratorio provoca in un essere umano “costretto” ad abbandonare la sua terra e la sua cultura. La ricerca e la valorizzazione delle radici comuni alle diverse Culture pu˛ contribuire a rendere meno drammatica questo tipo di esperienza.

emigrati.it in partenariato con La Voce di Fiore sta avviando la costruzione di un nuovo sito web multilingue ed interculturale con lo scopo di concorrere all’affermazione dei diritti politici, di cittadinanza civile e sociale degli immigrati in Calabria, per una piena integrazione, nel rispetto delle loro peculiaritÓ etniche, culturali, linguistiche e religiose e per favorire il confronto e il dialogo fra i giovani dell’area calabrese, italiana, mediterranea e del mondo intero, attivando scambi di esperienze e conoscenze sui temi della scuola, della formazione, del lavoro, dell’occupazione e dei reciproci valori culturali.

La societÓ calabrese, e pi¨ in generale quella italiana, sta divenendo sempre pi¨ multietnica, multiculturale e multilinguistica. La percentuale di cittadini immigrati in progressivo aumento impone l’esigenza di riflettere sul come facilitare le relazioni fra i cittadini stranieri immigrati in italia, comunitari ed extracomunitari, e gli operatori italiani che, a vario titolo, si rapportano quotidianamente con loro. In questo ambito di relazione interculturale si rende necessaria la formazione sempre pi¨ accurata di Mediatori Culturali. La mediazione culturale concerne tutti i campi del sociale costituiti da interazioni e da relazioni, sia individuali che di gruppo, tra persone di culture differenti. Il MEDIATORE LINGUISTICO CULTURALE non funge solo da traduttore e interprete linguistico, ma anche da interprete della cultura di appartenenza dello straniero immigrato, dove per cultura si intende il complesso delle norme sociali e religiose, delle consuetudini, delle abitudini, e dei modelli di vita sia educativi che comportamentali. Il Mediatore ha quindi il compito di facilitare la comunicazione e la comprensione, sia a livello linguistico che culturale, tra l’utente di una etnia esogena e l’operatore di un servizio endogeno, in modo da favorire gli scambi culturali tra italiani e stranieri per produrre valore sociale e civile grazie ad un positivo e continuo confronto fra i migranti e gli operatori delle realtÓ economiche, educative, sanitarie, sociali e giudiziarie.

Il lavoro svolto dal Mediatore culturale si rende quindi utile e a volte indispensabile in diversi ambiti sociali:

Ambito Scolastico: fornendo indicazioni sul sistema scolastico italiano, sulla normativa, per agevolare la programmazione e l’organizzazione della didattica favorendo la relazione fra le famiglie immigrate ed i docenti e rendendo partecipi i genitori stranieri del processo educativo e formativo dei figli all’interno delle Istituzioni scolastiche. Ambito della Formazione, dell’Informazione e dell’Orientamento professionale: fornendo le competenze necessarie all’utente straniero per l’ingresso nel mondo del lavoro. Ambito Giuridico: fornendo le conoscenze relative alla legislazione statale, regionale, provinciale e comunale in materia di immigrazione e agevolando i rapporti con le istituzioni giudiziarie ed amministrative. Ambito Socio-Sanitario: affiancando ed aiutando il personale dei servizi sociali e sanitari e facilitando le relazioni fra i cittadini immigrati e le A.S.L.

dalla home page di mediazioneculturale.it


Rispondere all'articolo

Forum