Notizie

Calabria, in tv: stasera "Perfidia" sulle minacce ai giornalisti liberi. In studio Monteleone, Grimaldi, Morrone e altri giovani della stampa

martedì 9 febbraio 2010.
 

Stasera, con i giornalisti Antonino Monteleone ed Emilio Grimaldi sar˛ a "Perfidia", in onda su Telespazio Calabria alle ore 22 (link alla diretta video). Ci saranno anche altri giovani colleghi, intimiditi e minacciati per i loro articoli, i loro servizi, i loro scritti. Condotta da Antonella Grippo (nella foto sopra), la trasmissione affronterÓ il delicato problema della libertÓ d’informazione in Calabria, regione purtroppo colpita e bloccata dalla ’ndrangheta, dall’affarismo nei palazzi e da comitati d’affari con ramificazioni in politica.

Monteleone, che stimo molto per il suo coraggio e le inchieste importanti, nei giorni scorsi ha subito un atto intimidatorio: gli hanno incendiato l’auto servendosi di un congegno esplosivo. Non so ancora bene se l’episodio possa definirsi un semplice avvertimento.

Grimaldi, che apprezzo tanto per la passione e denuncia civile, deve difendersi da una richiesta di oscuramento del suo blog, avanzata dall’ex carabiniere del Ros Antonio Jannone.

Anche io ho ricevuto minacce e pressioni; ma, grazie alla vicinanza di gruppi attenti della societÓ civile, posso ancora parlare.

Spesso la rapiditÓ d’ogni giorno ci porta ad essere indifferenti: corriamo e subiamo senza un progetto collettivo, ignari di "vivere - come dice l’autorevole Alfonso Maurizio Iacono - in un regime da terzo millennio".

Dopo l’episodio capitato ad Antonino Monteleone, mi sono interrogato. E’ andata bene, ma chi sarÓ il prossimo?

E con quali conseguenze?

Emiliano Morrone

Sull’argomento, si pu˛ leggere questa mia riflessione


Rispondere all'articolo

Forum