Primo maggio

Movimento dei lavoratori, il comunicato dei Veneziani per il primo maggio

lundi 25 avril 2005.
 

1° MAGGIO DI LOTTA NON DI FESTA

Il 1° Maggio di quest’anno vede peggiorata la condizione dei lavoratori.

Attacco ai diritti fondamentali, perdita del potere d’acquisto dei salari, contrazione dei servizi sociali sono il regalo di questo governo ai lavoratori.

Il Veneto è la 4 ^ regione in Italia per perdita di posti di lavoro nell’industria.

I padroni chiudono le fabbriche e le trasferiscono in altri Paesi, dove possono sfruttare meglio i lavoratori.

Le possibilità di trovare un vero impiego per i giovani sono nulle.

I servizi sociali sono sempre più ristretti e gli organici insufficienti.

Aumentano gli incidenti sul lavoro, soprattutto tra i lavoratori atipici o irregolari.

Il governo si nasconde dietro statistiche truccate con il lavoro interinale.

Il lavoro interinale è il massimo dello sfruttamento, l’ impossibilità di avere autonomia economica, di farsi una famiglia, è precariato a vita, fonte di instabilità e insicurezza.

Il lavoro interinale è una vera piaga sociale.

Per questo è necessario abrogare la legge 30/03 e i suoi Decreti attuativi.

Lottiamo per la difesa del posto di lavoro, per uno sviluppo economico diverso, valorizzando i settori agricoli, i servizi e riformando le cooperative oggi vere e proprie aziende di sfruttamento di lavoratori sottopagati.

Lottiamo contro il lavoro precario, in tutte le sue forme.

MOVIMENTO dei LAVORATORI

Venezia, 26 aprile 2005


Répondre à cet article

Forum