Per la Costituzione, e il dialogo - quello vero ....

ITALIA. PRIMARIE PD. AL DI LA’ DEL GIOCO DEGLI SPECCHI : IN DEMOCRAZIA SI CAMMINA CON I PROPRI PIEDI E SI PENSA CON LA PROPRIA TESTA. FIDUCIA NEL NUOVO PARTITO. AL VOTO OLTRE 3,5 MILIONI DI CITTADINI E DI CITTADINE. Prodi : "Una festa più bella del previsto". Veltroni (al 75,7%) : "Pieno sostegno a Prodi" - a cura di pfls

mercredi 17 octobre 2007.
 
[...] Il risultato, dunque, va al di là delle più rosee previsioni e anche delle proiezioni Demos-Ipsos che avevano indicato una cifra di elettori tra i 3 milioni e 300 mila e i 3 milioni e 400 mila. Proiezioni che, comunque, data la relativia volatilità dei dati di queste elezioni e del campione, si sono rivelate più che afidabili [...]


-  LA TABELLA DEI RISULTATI DEFINITIVI

-  I RISULTATI REGIONE PER REGIONE

-  VOTO ESTERO (la Repubblica)


Pronta a Napoli la statua di Veltroni per il presepe (Ansa) - 43.7 ko

Pronta a Napoli la statua di Veltroni per il presepe (Ansa)


-  I risultati definitivi rivelano un’affluenza ancora superiore alle più rosee aspettative
-  Si confermano anche gli altri candidati : Bindi al 12,8%, Letta all’11,07%

-  Primarie Pd, oltre 3,5 milioni di voti
-  Veltroni si conferma al 75,7 per cento

ROMA - Sono stati oltre 3 milioni gli elettori del Pd per le primarie del nuovo partito. Il risultato finale dello scrutinio degli oltre undicimila seggi parla di 3.517.370 voti validi ai quali vanno aggiunte alcune decine di migliaia di schede bianche e nulle. Il risultato, dunque, va al di là delle più rosee previsioni e anche delle proiezioni Demos-Ipsos che avevano indicato una cifra di elettori tra i 3 milioni e 300 mila e i 3 milioni e 400 mila. Proiezioni che, comunque, data la relativia volatilità dei dati di queste elezioni e del campione, si sono rivelate più che afidabili.

Dal punto di vista dei risultati dei singoli candidati, infatti, emergono solo alcune piccole differenze. Nulla di nuovo per Veltroni che conquista oltre 2 milioni e 600 preferenze e arriva al 75,81% come esattamente previsto dalle previsioni (75,7%). Per Enrico Letta, invece, c’è un incremento dello 0,3% : dal 10,8% delle proiezioni all’11,07% della realtà. Perde un po’ di più (mezzo punto) Rosy Bindi cui le proiezioni davano un 13,3% e che si deve accontentare del 12,8% pur arrivando a quasi mezzo milione di voti.

(la Repubblica, 17 ottobre 2007)


[..............]

-22:27 Veltroni sul palco a piazza di Pietra
-  Veltroni e’ sul palco del quartier generale allestito a piazza di Pietra con Dario Franceschini. E’ stata una "Giornata straordinaria per tutti gli italiani hanno votato in 3.300.000", ha detto Franceschini.

-  22:23 Veltroni a piazza di Pietra
-  E’ arrivato in piazza di Pietra il sindaco Walter Veltroni.

-  22:23 Pd, al voto 3,4 milioni
-  Le proiezioni su un terzo del campione fornisce il dato di 3,2-3,4 milioni di partecipanti al voto. Lo hanno riferito i coordinatori del comitato del Pd.

-  22:22 Sardegna, en plein di Veltroni nel paese più piccolo
-  Il paese più piccolo della Sardegna, Baradili, in provincia di Oristano, famoso per la produzione di una vernaccia doc, ha decretato una vittoria senza discussioni per Walter Veltroni. Su 35 votati (gli abitanti sono 105) 33 voti sono andati alla lista Democratici sardi con Veltroni, che nell’isola sostiene la candidatura alla segretreria regionale del senatore dei Ds Antonello Cabras, mentre due schede sono risultate nulle.

-  22:20 Pd, 350 mila i votanti nel Lazio, a Roma 200 mila
-  Sono 350 mila i votanti nel Lazio. A riferirlo l’ufficio tecnico organizzativo regionale del Pd. A Roma si sono recati alle urne in 200 mila e circa 100 seggi, quasi tutti del centro citta’, hanno chiuso oltre le 20.

-  22:18 Prima proiezione, Veltroni 74,6%
-  Walter Veltroni ha avuto il 74,6% dei voti, stando alla prima proiezione fatta sulla base delle prime 100 schede scrutinate in ognuno degli oltre mille seggi campione, con una forchetta di errore del 3 per cento. Letta ha avuto l’11 per cento ; Adinolfi lo 0,1%, Gawronski lo 0,1% e Rosy Bindi il 14,1%.

-  22:13 Mirabelli : "Ci hanno dato fiducia 130mila milanesi"
-  "Ci hanno dato fiducia 130mila milanesi" : lo afferma il segretario provinciale Ds Franco Mirabelli, riportando le stime sull’affluenza alle primarie del Pd a Milano. "E’ una grandissima soddisfazione, un risultato al di là delle aspettative - commenta Mirabelli -. Abbiamo lavorato per chiedere a tanti di dare una risposta forte all’antipolitica e dare forza al nuovo partito per un progetto di riforma della politica e dello Stato".

-  22:12 Ciociaria, affluenza record nei 104 seggi
-  Affluenza oltre le previsioni nei 104 seggi della provincia di Frosinone aperti per le primarie del Partito Democratico. Alle 22 si continuava a votare con lunghe file alle sezioni elettorali. Si prevede un’affluenza che dovrebbe superare le 30 mila persone con un record di partecipazione a Frosinone ed a Sora.

-  22:07 Zingaretti : "Nel Lazio hanno votato oltre 350 mila persone"
-  "Dai dati in nostro possesso, ci risulta che i votanti nel Lazio sono oltre 350 mila, una vera marea democratica". Lo afferma il candidato alla guida del Pd alla regione Lazio, Nicola Zingaretti, giunto a piazza di Pietra, dove è riunito il Comitato Veltroni. "E’ un trionfo - ha aggiunto - che va al di là di ogni più rosea previsione".

-  22:06 Gawronski : "Da domani favorisca partecipazione democratica"
-  "Nelle previsioni della vigilia, noi abbiamo avuto il coraggio di scommettere che la partecipazione alle elezioni primarie del Partito democratico avrebbe raggiunto i 3 milioni di persone. Gli elettori hanno espresso una domanda fortissima di democrazia. I partiti sono tutti chiamati da domani a dare una risposta, e ad avviare una fase di democratizzazione della politica". Lo ha detto il candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico, Pier Giorgio Gawronski.

-  22:05 Prodi : "Correggere errori, ma senza politica Paese non vive"
-  "Correggeremo gli errori, ma senza politica il Paese non vive", lo ha detto il presidente del Consiglio, Romano Prodi a piazza Ss. Apostoli. "Dobbiamo correggere tutti gli errori che ci sono da correggere. Ma senza politica un Paese non può vivere, quindi andiamo adagio a parlare di antipolitica". La grande affluenza ha dimostrato che "quando c’è da decidere la gente è contenta".

-  22:03 Roma, chiuse urne in ritardo in un centinaio di gazebo
-  Nel centro storico di Roma c’è stato un afflusso di votanti così elevato che un centinaio di gazebo sono stati costretti a chiudere le urne oltre l’orario previsto. Situazione che si è verificata anche in alcune sezioni, come quella di Spinaceto che ha chiuso alle 20,40 con 843 votanti o quella di via Zabaglia, nel popolare quartiere di Testaccio, dove il voto si è fermato solo alle 20,20 con 559 votanti.

-  22:02 A Bari e provincia con 63.491 votanti e gente ancora in fila
-  C’è ancora gente in fila davanti ai seggi della Puglia per le primarie del Pd. Secondo i dati che sono stati diffusi poco fa dall’Utar, il primo dato certo si riferisce a Bari e provincia con 63.491 votanti.

-  21:59 Prodi : "Grande passo avanti se centrodestra facesse come noi"
-  "Si forma un grande Partito Democratico e se il centrodestra usasse strumenti analoghi, farebbe un grande passo in avanti". Il premier, Romano Prodi, arrivando in piazza Santi Apostoli, commenta l’affluenza alle primarie del Partito Democratico e risponde così a chi gli chiede se la nascita del Pd costituisca uno spartiacque anche per la Cdl.

[............................]

-  20:55 Pd : "I votanti sono ormai tre milioni"
-  "I votanti sono ormai tre milioni, ma in moltissime sezioni di tutta Italia si sta ancora votando". La cifra è stata fornita dai tre coordinatori del Pd, Maurizio Migliavacca, Antonello Soro, e Mario Barbi a proposito dell’andamento delle votazione delle primarie per il Partito democratico.


-  Primarie Pd : "Alle 18.30 due milioni di voti"
-  Stima per risultato finale parla di 3-4 milioni

-  19:44 Seggi aperti fino ad esaurimento code
-  Il Comitato per le primarie primarie comunica che i seggi rimarranno aperti fino allo smaltimento delle code.

-  19:42 Veltroni alle 21 discorso alla Camera di commercio di Roma
-  Veltroni ha annunciato che terrà un discorso alle 21 nella sede della Camera di commercio della capitale in Piazza di Pietra. Prodi è arrivato alla stazione termini di Roma.

-  19:38 Franceschini : "Una rivoluzione d’ottobre"
-  "Dovrei essere prudente nell’usare l’espressione che è una rivoluzione d’ottobre. Ma è così : è una rivoluzione operosa di centinaia di migliaia di persone che da questa mattina si sono messe in fila a votare ed esprimono una grande domanda di cambiamento cui noi abbiamo tutto il dovere di rispondere cambiando la politica e mettendoci rigore, trasparenza, pulizia. Non li deluderemo". Lo dice Dario Franceschini vicesegretario in pectore del Pd, commentando i dati sull’affluenza alle urne per le primarie.

-  19:33 Portavoce Bindi : "Tre milioni per stasera"
-  "Per le 20, stimiamo di avere tre milioni di persone" : così Chiara Rinaldini, portavoce del ministro della Famiglia Rosy Bindi, a Nessuno Tv, l’emittente impegnata in una diretta dalla sede di piazza SS. Apostoli a Roma

-  19:29 Lombardia, 300 mila votanti alle 19
-  L’affluenza in Lombardia, alle 19, ha raggiunto quasi quota 300 mila votanti.

-  19:25 Franceschini : "Dati sottostimati"
-  "I dati sono sottistimati" : così Dario Franceschini, nel corso di un incontro-flash con i cronisti in piazza Santi Apostoli a Roma

-  19:23 Demos-Ipsos : "Due milioni al voto"
-  Secondo le proiezioni di Demos-Ipsos, alle 18.15 hanno votato 1.900.000 - 2.000.000 di persone. "Ora tutti i dati coincidono", affermano dal Comitato organizzatore.

-  19:09 Alle 18.30 oltre 2 milioni di votanti
-  "Una rilevazione straordinaria, condotta fino alle 18.30, ci dice che a quell’ora hanno votato più di due milioni di persone" : lo rende noto maurizio Migliavacca, uno dei coordinatori del Comitato del Pd.

-  18:51 Cacciari : "Oltre i due milioni sarebbe successo colossale"
-  "Tra 1,5 e 2 milioni di votanti è un successo. Se si superano i 2 milioni è un successo colossale". Massimo Cacciari non era pessimista sulla partecipazione alle primarie del Pd, ma l’alta affluenza prefigura un risultato che potrebbe andare oltre anche le rosee previsioni del sindaco di Venezia, che si aspettava, appunto, una cifra compresa tra 1,5 e 2 milioni di elettori.

-  18:50 Il nipote di Gramsci vota al seggio di Mosca
-  Gli organizzatori delle primarie del Pd hanno allestito un seggio anche a Mosca e nella capitale russa si è recato a votare Antonio Gramsci, il nipote del fondatore del Pci. Lo si apprende al comitato di piazza Santi Apostoli. (La Repubblica, 14.10.2007 - ripresa parziale).


-  Il premier ha sbagliato seggio e ha fatto la fila due volte
-  "Code ovunque e soprattutto sono contenti. Qui è uno spettacolo"

-  Romano Prodi ha votato a Bologna
-  "Una festa più bella del previsto"

BOLOGNA - "Se in tutta Italia va così, è proprio una festa ancora più bella di quella che si poteva prevedere" ha detto Romano Prodi, dopo aver votato a Bologna per le primarie del Partito democratico alle 11.45, osservando compiaciuto la fila di persone in attesa di votare al seggio. "Veramente code ovunque - ha aggiunto il premier - e soprattutto sono contenti. E’ un insegnamento grosso : la cosa che ci dicono è ’mi raccomando avanti, avanti’".

Il Professore è andato a votare in mattinata con la moglie Flavia (che, come è noto, è schierata per Rosy Bindi), e ha dovuto mettersi in coda due volte. Ha infatti sbagliato e dopo aver fatto la fila una prima volta, al seggio 45, l’ha rifatta poco lontano, al 46. "Ho sempre detto nei giorni scorsi che ci sarebbe stata tanta gente" ha detto sorridente, "almeno qui ce n’è e anche negli altri posti sembra che vada bene, anche se non ho ancora informazioni precise. Ma qui è uno spettacolo".

"Finalmente" è stato il pensiero di Prodi al momento in cui ha messo la scheda nell’urna per il voto per il segretario del Partito democratico. "Dodici anni sono tanti - ha aggiunto ricordando l’inizio del suo impegno politico per l’Ulivo - dodici anni con dei passi avanti, dei passi indietro, delle esitazioni. Poi, finalmente, ci siamo".

L’elezione diretta per la prima volta del segretario di un partito "significa moltissimo", ha detto Romano Prodi. "Cioè - ha spiegato - significa che anche nella tradizione dei grandi partiti europei si inserisce improvvisamente uno strumento fortissimo di democrazia diretta. Quindi credo che cambierà radicalmente i rapporti tra classe dirigente e (’stavo per dire iscritti, no’) tra classe dirigente e votanti, per questo va oltre l’iscritto".

Prodi ha poi aggiunto comunque che "è chiaro che il partito dovrà essere un partito di iscritti, con regole precise, regole statutarie che saranno fissate a partire dall’assemblea, tra due settimane. Quindi il partito deve essere strutturato, rigorosamente controllato nell’esercizio dei metodi democratici, perché, non dimentichiamo, che la Costituzione parla di metodi democratici nei partiti e nei sindacati. Però - ha concluso - ne risulta anche un ulteriore elemento di democrazia : cioè la responsabilità di fronte alla gente, di fronte a questi milioni di persone che vanno a votare".

Le parole dei candidati. "Se arrivassimo a due milioni sarebbe una gioia per tutti" ha detto Enrico Letta, che ha votato a San Giuliano Terme, a pochi chilometri dalla casa dove è nato. Letta ha definito quella di oggi "una bellissima giornata di democrazia. Ovunque sta andando bene, ovunque la gente vota. Abbiamo fatto una bellissima scelta a fare le primarie". Anche Walter Veltroni si dichiara entusiasta. "Aspettiamo di avere notizie più certe ma credo che per la democrazia italiana questa sia una giornata fantastica" ha detto dopo aver votato a roma, al seggio di piazza Fiume. Soddisfatto anche dei primi dati sulle affluenze. "Le notizie che arrivano sono belle ma aspettiamo, la giornata è lunga". Mario Adinolfi è certo che le primarie saranno un successo in termini di partecipazione e dal suo blog si lancia in una previsione : alla fine i votanti saranno più di due milioni. Il candidato segretario del Pd ha pubblicato sul sito la cronaca del suo voto, espresso in via dei Giubbonari, in pieno centro storico a Roma dove, poco prima delle dieci, avevano già votato in 77.

*la Repubblica, 14 ottobre 2007.



Répondre à cet article

Forum