Giornata Mondiale contro l’Hiv/Aids

PRESERVATIVO. NON « CONDOM », NON « PRECAUZIONE ». "SALUTE SALVI". SU YOU TUBE, IN TUTTE LE LINGUE. La parola entra a tutti gli effetti nel vocabolario istituzionale con lo spot del Ministero della Salute 2008 - a cura di pfls

mardi 4 décembre 2007.
 

[...] Il video spagnolo che compare su YouTube ha vinto il Primo Premio Cinema giovane 2007 ed è stato il miglior spot al V festival di cortometraggi "Cinema e Salute". E anche in questo caso il preservativo fuori di metafora è il miglior attore protagonista in un cast di ragazzi giovanissimi. Lui, il giovane innamorato attraversa la città come un eroe dei fumetti per portare alla bella che lo aspetta un regalo vitale. Un preservativo che « protegge il loro presente e salva il loro futuro » [...]

EUROPA : EDUCAZIONE SESSUALE ED EDUCAZIONE CIVICA. ITALIA "NON CLASSIFICATA" !!! Per aggiornamento, un consiglio di Freud del 1907


Su YouTube preservativo in tutte le lingue.

di Alessia Grossi *

La parola preservativo entra a tutti gli effetti nel vocabolario istituzionale con lo spot del Ministero della Salute 2008. Il video italiano in cui si pronuncia senza tabù o locuzioni improbabili il termine preservativo lo abbiamo visto nei giorni scorsi un po’ ovunque diffuso in occasione della Giornata Mondiale contro l’Hiv/Aids. YouTube, in italiano, lo ripropone alla testa di una lunga fila di video il cui titolo è proprio « preservativo ». Non « condom », non « precauzione ». Su YouTube non puoi sbagliare, se cerchi un preservativo lo trovi con il suo nome.

In più se si sfoglia il catalogo internazionale degli spot già largamente visitati dalla finestra sul mondo si scopre che preservativo, su YouTube si dice, si scrive, si posta in tutte le lingue e che a farlo non sono solo gli utenti, giovani e disinibiti della rete, ma anche le istituzioni.

Ecco allora il preservativo in brasiliano. Si scrive come in italiano e si ripete martellante e incessante dall’inizio alla fine dello spot. « Il preservativo interrompe l’attimo. Il preservativo toglie il piacere. Il preservativo non è confortevole. Il preservativo è difficile da usare. Il preservativo riduce la sensibilità. Usa il preservativo ». Questo il testo del video. Sotto vanno le immagini dell’Aids. La cosa che colpisce di questo spot non è il termine preservativo ma l’aggettivazione del sostantivo. Quegli stessi aggettivi destinati al preservativo, infatti, valgono anche per la malattia, che interrompe la vita, che non è confortevole, che è difficile e che riduce la sensibilità. E questa è la campagna del Ministero della Salute del Brasile per prevenire l’Hiv con l’uso del preservativo.

Il preservativo in Spagna non è più timido di quello brasiliano. Il video spagnolo che compare su YouTube ha vinto il Primo Premio Cinema giovane 2007 ed è stato il miglior spot al V festival di cortometraggi "Cinema e Salute". E anche in questo caso il preservativo fuori di metafora è il miglior attore protagonista in un cast di ragazzi giovanissimi. Lui, il giovane innamorato attraversa la città come un eroe dei fumetti per portare alla bella che lo aspetta un regalo vitale. Un preservativo che « protegge il loro presente e salva il loro futuro ».

YouTube non solo non ha tabù, ma perchè il messaggio sia comprensibile a tutti lo « ridice » in tutte le lingue.

* l’Unità, Pubblicato il : 03.12.07, Modificato il : 04.12.07 alle ore 12.02


Sul tema, nel sito, si cfr. :

EUROPA : EDUCAZIONE SESSUALE ED EDUCAZIONE CIVICA. ITALIA "NON CLASSIFICATA" !!! Per aggiornamento, un consiglio di Freud del 1907

IL PAPA CHE RIDE, L’AFRICA CHE SOFFRE E LA LEZIONE DI SUOR EMMANUELLE A GIOVANNI PAOLO II.


Répondre à cet article

Forum