Caso Spatuzza: Ammazzateci Tutti chiede l’intervento della Commissione di Vigilanza Rai

venerdì 4 dicembre 2009.
 

"E’ a dir poco devastante il modo in cui il servizio pubblico, nello specifico il programma ’Il fatto del giorno’ della seconda rete della Rai, ha restituito agli italiani quello che doveva essere un approfondimento giornalistico serio ed al di sopra delle parti riguardo l’odierna deposizione del collaboratore Spatuzza". E’ quanto appena dichiarato da Aldo Pecora, leader del movimento antimafia ’Ammazzateci Tutti’.

"Spatuzza - scrive Pecora - Ŕ e resta un criminale pluriomocida, ma costruire artatamente un approfondimento giornalistico solo sul fatto che il pentito non sia credibile ’a prescindere’ e che quasi vi sia un complotto ai danni di questo o quel politico Ŕ stato un insulto a ci˛ che dovrebbe essere il neutrale dovere di cronaca".

"Dalla trasmissione della dottoressa Setta - incalza Aldo Pecora - si sono riscontrati: contraddittorio minimo, showgirls a rappresentare la ’societÓ civile’, un servizio di voxpopuli conclusivo confezionato su misura e - dulcis in fundo - le non richieste considerazioni politiche palesemente di parte della conduttrice. Credo che ci˛ basti - conclude il leader di ’Ammazzateci tutti’ - per auspicare un immediato intervento da parte della Commissione parlamentare di vigilanza sulla Rai".


Rispondere all'articolo

Forum