Alluvione Messina: il Movimento Ammazzateci Tutti si costituira parte civile

domenica 4 ottobre 2009.
 

Il movimento antimafia ’Ammazzateci Tutti’, fondato in Calabria ed oggi attivo anche in Sicilia ed altre regioni italiane, "si costituirā parte civile qualora le indagini della Procura di Messina riusciranno a portare a giudizio i responsabili delle inadempienze che se evitate avrebbero certamente potuto scongiurare una tragedia come quella che ha investito il territorio del messinese". Lo comunica, in una nota, il coordinamento nazionale del movimento.

"Abbiamo ragione di ritenere - afferma il leader del movimento antimafia, Aldo Pecora - che le precise denuncie lanciate all’indomani della tragedia dai geologi siciliani e dagli enti locali racchiudano precise e gravi responsabilitā oggettive in quanto avvenuto".

Conclude Pecora: "č vero, un po’ in tutto il Paese si registra un allarme abusivismo cronico. Ma gli abitanti delle zone oggi devastate dal fango, i parenti delle vittime, hanno il sacrosanto diritto a conoscere ogni veritā".


Rispondere all'articolo

Forum