Eu-angélo e UmaNITA’. In principio era l’amore pieno di grazia ("charitas"), non pieno di interesse ’mammonico’ ("caritas") !!!

Gesù di Nazaret e il "Padre Nostro". Fox non è Lutero e Ratzinger ... non ha sbagliato (ma nemmeno fatto bene) !!! 95 TESI ? FORSE NE BASTA UNA SOLA ! Per un nuovo CONCILIO, la ’sollecitazione’ di una ’vecchia’ riflessione - di Federico La Sala

mercredi 18 avril 2007.
 


Fox non è Lutero e Ratzinger ... non ha sbagliato (ma nemmeno fatto bene) !!!

95 TESI ?! FORSE NE BASTA UNA SOLA !

Una breve considerazione

di Federico La Sala *

Caro Direttore

A proposito delle 95 TESI (Matthew Fox, “95 tesi sulla porta della cattedrale di Wittenberg. Di nuovo !”, Adista, n. 46 del 18 giugno 2005) ..... devo dire che il sogno-desiderio di Fox di ottenere lo stesso effetto di Lutero è totalmente campato in aria !!! Proprio il primo punto non quadra : denuncia una cecità politica e teologica, che non ha niente a che fare (a mio parere) né con Lutero .... e nemmeno con la stessa Chiesa Cattolica (al di là delle critiche) dello stesso Papa “Ratzinger”.

Eccolo : "1. Dio è Madre e Padre". Fox, Chi ha “dimenticato” o addirittura ha “ucciso” ? Fox, fin dal principio, ha tolto di mezzo ... il Principio, proprio Dio - lo Spirito Santo !!! Attenzione : Dio non solo è Madre e Padre, ma è anche e soprattutto Dio stesso ! Non c’è alcun Dio, se non Dio !!!

Con i Due, manca il Terzo, che - in verità - è il Primo. Questo ci ha detto Gesù, il Figlio : il Padre è lo Spirito Santo, l’Amore che unisce i Due, li eleva e li costituisce in Madre e Padre, che danno vita al Figlio, che è il quarto.... E ogni cristiano e cristiana su di sé, nel farsi il segno della croce (che noi stessi e noi stesse siamo : prendi la tua croce e seguimi ... sulla strada del Padre Nostro, Amore) dovrebbe saperlo. A partire da se stesso e da se stessa, chi lo fa - il segno di “croce” ! - ricorda e dice a se stesso e a se stessa che è rinato e rinata nello spirito dell’Amore (non del Cristo di Bush, né di papa Benedetto XVI, ... né di nessun altro !!!) : In Nome del Padre, in Nome del Figlio (che è qui e ora testimonia la realtà, la vita e la verità, dell’unione del padre e della madre - dx e sx del proprio corpo), lo Spirito Santo - Amore...è ! Così sia ... e così è !

A mio modesto parere, credo che affermareio, dall’Amore di D(ue)IO ... e non li dimentico” sia più rispondente all’antropologia (biblica e umana, in generale), alla tradizione dei nostri padri e delle nostre madri, alla Lingua d’Amore.... e alla nostra stessa Costituzione Italiana (non di quella edipico-dogmatica della chiesa cattolico-romana !!!).

Voi siete dei : io divento e sono un “dio”, che solo nell’incontro, nel riconoscimento, e nel dialogo con un altro “dio” o un’altra “dio”, diventiamo e divento, siamo e sono, Uno con l’Amore, lo Spirito Santo, il Padre Mio - e Nostro !

Questa è la Legge, e questo il grande comandamento di Gesù (non del papa del IV sec. d. C. - papa Benedetto XVI) : "Che cosa sta scritto nella Legge ? Che cosa vi leggi ?". Costui rispose : "Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima, con tutta la tua forza e con tutta la tua mente e il prossimo tuo come te stesso". E Gesù : "Hai risposto bene ; fa questo e vivrai"“(Luca : 10, 26-28) - invitando così (come si può notare) a non cancellare né "Dio", né "il prossimo", e né "te stesso" !!!

L’Amore non separa né alza ponti levatoi o steccati. Né il Padre, né la Madre, e neppure il Figlio o la Figlia, o, che è lo stesso e come vuole Fox, “Madre e Padre” è Dio. Michele, l’arcangelo Michele, sta lì a ricordarcelo da sempre !!! Il suo Nome è un Urlo che risuona dall’inizio e per tutta la storia e giunge fino al cuore del nostro stesso presente : Chi è come Dio ?! (questo significa il suo Nome !). Chi pretende di esserlo, fosse pure il Santo Padre, ... la Santa Madre, o la Santa Figlia o il Santo Figlio, è solo un povero Lucifero - o, se “madre e padre”, ... due poveri diavoli.

L’Amore, questo vuol dire Amore , significa che il ’cerchio’ non si chiude né può chiudersi mai - ad opera di nessuno e intorno a nessuno (fosse uno, fossero due, o fossero diecimila - la ’società’ in cui regna Amore è ‘aperta’ - questo né Popper né tantomeno Pera lo sa !!!), diversamente è la ricaduta nell’orizzonte pre-evangelico, greco-romano o ... new age, e sempre fuori dalla grazia di Dio, dell’Unico Sole, dall’Amore stesso !

Lutero lo sapeva : solo Dio salva !!! E, del resto, non è questo anche il senso di tutta la buona novella ? Preceduto da Socrate, Gesù l’aveva ripetuto, chiarito e detto senza mezzi termini - contro ogni tentazione : solo Dio è buono !!!

L’evangelista Giovanni cosa scrive ? La Luce, l’Amore .... accoglierLa, accoglierLo ! Di questo esser capaci, tutti e tutte - al di là di ogni “platonismo per il popolo” e di ogni ‘cattolicesimo’ di parte !!!

Questo è il problema : avere il coraggio di aprire gli occhi, di vedere, di assaggiare - sì, anche di assaggiare ! "Sapere aude !" : a questo invitava il vecchio “cinese” di Koenigsberg ! Egli la sapeva lunga e non cedette mai alle lusinghe né del materialismo né dell’idealismo né del relativismo né dello scetticismo .....né ai sogni di un visionario dell’epoca. Egli sapeva della "grande luce" : l’aveva vista e aveva capito ! Perciò esortava : abbi il coraggio di sapere (di servirti della tua propria intelligenza, per conoscere e ... assaggiare !) - abbiate il coraggio, non abbiate paura !!! Altro che astenersi ! Ma da che ?! Dal dialogo, dall’amore, e dalla conoscenza ?! Mah !!!

L’unica cosa da fare è proprio quella di aprire di più e meglio gli occhi, tutti e due ! - e deciderci ad accogliere la luce che viene da fuori e da dentro di noi stessi..... dall’altro e dall’altra, da noi stessi - tutti e tutte, non da Mammona o da Baallone. L’Unico nostro "Padre" - l’unico Solo, l’Amore di D(ue)IO... indica e mostra chi siamo e chi possiamo diventare : figli e figlie di “Dio”, figli e figlie della “Relazione” di cittadini-sovrani e cittadine sovrane di una società fondata su una nuova, salda, e robusta Alleanza, Costituzione. O, se no, che cosa ?!!!

Chiarito questo unico, personale - di ognuno e di tutti e di tutte, e fondamentale primo punto, possiamo aprire il dialogo ... e, se si vuole, cominciare a discutere le 94 Tesi. O no ?!

*

www.ildialogo.org/filosofia, Venerdì, 17 giugno 2005


CERCHIAMO DI NON DARE ...

I NUMMERI *

-  Conterò poco, è vero :

-  - diceva l’Uno ar Zero -

-  ma tu che vali ! Gnente : proprio gnente !

-  Sia ne l’azzione come ner pensiero

-  Rimani un coso voto e incorcrudente.

-  Io invece se me metto a capofila

-  De cinque zeri tale e quale a te,

-  lo sai quanto divento ? Centomila.

-  E’ questione de nummeri. A un dipresso

-  è quello che succede ar dittatore

-  che cresce de potenza e de valore

-  più so’ li zeri che je vanno appresso

TRILUSSA, Poesie scelte, Mondadori.


Répondre à cet article

Forum