Disabili

Aversa : il Centro per disabili Carratù al tavolo istituzionale. Ancora assente il sindaco Ciaramella - spazio a disposizione del cetro Carratù

dimanche 19 février 2006.
 

E’ iniziato oggi (per chi legge ieri) dopo le ore dieci e trenta il tavolo istituzionale chiesto dai genitori del Carratù presso gli uffici della Presidenza della Giunta Regionale, unico assente il sindaco di Aversa il Dott. Domenico Ciaramella, sostituito dal vice-sindaco Rotunno. Nel corso della riunione durata circa un’ora e mezza sono stati argomentati i problemi dei cittadini disabili gravi/gravissimi residenti nella città di Aversa e ribadite tutte le richieste dei 30 genitori dei ragazzi assistiti presso il Centro Simona Carratù. Il comune di Aversa nel corso della riunione ha garantito l’inizio del servizio di trasporto per disabili gravi da Lunedì 20 Febbraio. L’assessore Dello Vicario ha assicurato anche un forte impegno personale per l’istituzione in breve tempo dello Sportello per le Disabilità presso i locali dell’ex-Macello. Per la stesura del Protocollo di Intesa che consolidi il Centro Diurno Simona Carratù è stato istituito un tavolo tecnico costituito dall’Asl CE/2, Comune di Aversa e Associazione di Volontariato Comunità Missioni per redigere una bozza da discutere successivamente in presenza del Dott. Orlando Corradini della Presidenza della Giunta Regionale. A bozza ultimata e con la firma del Protocollo di Intesa il Tavolo Istituzionale presso gli uffici della Presidenza della Giunta Regionale potrà considerarsi concluso sperando che con la conclusione del Tavolo Istituzionale termini anche l’odissea dei 30 genitori del Carratù. Da ieri anche la Provincia di Caserta, sollecitata da missive dei genitori del Carratù, è intenzionata a collaborare per la soluzione delle problematiche inerenti il Centro. I genitori con una propria comunicazione inviteranno la Provincia di Caserta a partecipare al tavolo tecnico organizzato dalla Regione Campania, per determinare un unico percorso teso alla soluzione delle problematiche inerenti i disabili gravissimi residenti nella città di Aversa. Il signor Raffaele Sarracino spiega : « Noi genitori aspettiamo l’assessore Dello Vicario al suo primo esame di credibilità. Aspetteremo Lunedì 20 Febbraio per verificare se realmente inizia il servizio di trasporto per tutti i disabili gravissimi ; solo noi genitori ci sentiamo titolati per verificare la qualità del servizio e siamo pronti a congratularci con l’assessore qualora il servizio fosse realmente efficace, ma non prima di allora ».

I genitori dei 30 disabili gravi/gravissimi del Carratù


Répondre à cet article

Forum