Italia

SAN GIOVANNI IN FIORE. Sulla SILA c’è ancora il ’Lupo’ di GIOACCHINO !!!

Il prezioso e coraggioso lavoro di un ispettore forestale, a difesa dell’ambiente
lundi 26 juin 2006.
 

STRALCIO DEL DIARIO DI SERVIZIO

COMBATTERE CONTRO I DELINQUENTI DELL’AMBIENTE !!!

di GIANLUCA CONGI*

Quando i Carabinieri di Lorica mi hanno telefonato per farmi sapere che avevano fermato tre persone sospette e che nelle adiacenze erano state avvistate decine di trote morte, ho lasciato tutto e con un mio fidato collega mi sono recato lungo il Torrente Righio in piena Sila.

La storia sarebbe molto lunga da raccontare, sarebbe l’ ennesima storia che ancora oggi al 2006 c’è gente che in pieno giorno si permette, lontano da occhi indiscreti, di avvelenare un fiume, presunto o certo, la causa di morte di quelle trote che abbiamo recuperato lungo il corso d’ acqua sarà svelata tra non molto, sto infatti aspettando i risultati delle analisi del laboratorio dell’Istituto Zoo-Profilattico e per tanto al momento ho proceduto a denunciare la cattura di trote sotto misura minima e in numero superiore a quello consentito. (20.06.2006 - ORE 23:30)

Nel mio territorio, San Giovanni in Fiore, non ho notizia di avvelenamenti documentati e accertati, da alcuni anni, ho messo a ferro e fuoco i bracconieri, spesso provenienti da paesi del crotonese, mi sono speso anima e corpo, ma spesso da solo, spesso da solo perché siamo pochissimi, perchè le altre forze di polizia non hanno uomini e mezzi a sufficienza già per controllare il paese, insomma, chiedo a Dio che mi dia forza soprattutto per fermare questi scempi, che per me non sono solo reati ambientali ma veri e propi attentati e stragi di natura e di civiltà !!!

Denunciate, denunciate, anche anonimamente, non fate finta che non sia successo nulla, fatevi sentire contro i predoni dei nostri fiumi, gente senza scrupoli e senza onore, ma che delinquenti e delinquenti, non sanno neppure cos’è l’ onore e il rispetto, li ho sfidati sempre in faccia e loro sanno che non smetterò mai di cercarli ovunque essi siano, sanno che nelle montagne della Sila c’è ancora un lupo che li perseguita !!!

Ispettore c. Gianluca Congi

*

Coordinatore capo del Nucleo Operativo Territoriale della Sila e del Nucleo Investigativo Antibracconaggio - Servizio Nazionale Vigilanza Ambientale ;Referente Lipu Sila ;Responsabile WWF Sila ; Esperto - Tecnico Ambientale.

San Giovanni in Fiore


Répondre à cet article

Forum