Vattimo per la città

Aggiornamenti sul movimento, soprattutto per Marco Militerno, Domenico Barberio e Alex Cimino

vendredi 29 avril 2005.
 
Il movimento si sta organizzando con una struttura e sta ultimando il proprio statuto. Una notevole soddisfazione per l’uscita, su carta, del mensile "la Voce di Fiore" è stata espressa da Vincent Zaffino, Francesco Scarcelli, Paolo Venturini e Luciano Iaquinta. Per Emiliano Morrone, il quale ha comunque molto apprezzato gli sforzi compiuti da tutti, l’ultima edizione del giornale rimane troppo in ambito locale. "Bisogna rifarsi, al prossimo numero" - ha sostenuto l’ancora direttore dell’organo di stampa, il quale, però, ha detto di voler lasciare molto più spazio ai collaboratori, fino a uscire quasi di scena, per garantire un rinnovamento del giornale in senso pluralistico. Il gruppo s’è posto, poi, il problema della posizione da assumere, in occasione della presentazione della giunta comunale di San Giovanni in Fiore. Ci sono movimenti della nuova maggioranza che non sono piaciuti, in generale, ai giovani di Vattimo. In particolare, è stato ricordato che la settimana della cultura apre con l’ennesima relazione sulle abbazie di Fiore e che non coinvolge affatto il prof. Gianni Vattimo, consigliere comunale della città di Gioacchino. In ogni caso, l’atteggiamento del gruppo rimane analitico e non sbilanciato. Non sono mancati riferimenti agli adempimenti di campagna elettorale, per i quali ci sono ancora dei versamenti da effettuare. Fra qualche giorno, bisogna lasciare la sede tenuta nel periodo elettorale. Si prevede un trasferimento in zona centrale o, addirittura, nella zona storica.

Répondre à cet article

Forum