Politica

Ufficiale la gravissima crisi in maggioranza : Antonio Perri si dimette, lascia l’assessorato ai servizi sociali del Comune di San Giovanni in Fiore - di Franco Mazza

Gli subentrerebbe Salvatore Audia o Antonio Candalise, nella Margherita di Mario Pirillo
lundi 5 septembre 2005.
 

Siamo i primi ad annunciarlo. Antonio Perri, coordinatore della Margherita a San Giovanni in Fiore e assessore comunale ai servizi sociali della giunta di centrosinistra guidata dal socialista Antonio Nicoletti, ha mollato l’incarico di amministratore pubblico con una lettera di dimissioni presentata stamani, 5 settembre, a palazzo. La decisione era nell’aria da tempo, per quanto abbiamo avuto modo di conoscere. Perri ha ceduto perché stanco d’un incarico vuoto e condizionato, ci ha detto un suo fidatissimo amico, nostro prezioso informatore. Ha scelto, anche coraggiosamente, di rinunciare al mandato perché, secondo quanto riferitoci dalla stessa persona, si è trovato in condizioni di forte limitazione amministrativa e politica. Ora, per la giunta comunale si apre una fortissima crisi, già esistente dal suo varo. La composizione dell’esecutivo, infatti, non è mai piaciuta agli elettori e ha rispecchiato, pure in modo evidente, una vecchia e pericolosa logica politica di spartizione delle poltrone. Il sostituto di Perri potrebbe essere il margheritino Salvatore Audia o Antonio Candalise, altro esponente della corrente di partito che fa capo a Mario Pirillo, assessore regionale all’agricoltura. Candalise uscì indignato dal gruppo consiliare della Margherita in quanto non venne selezionato come membro di giunta. Adesso, il suo ritorno appare molto probabile, per causa di forti pressioni politiche alle quali si piegherebbe perfino il presidente della Provincia di Cosenza, Mario Oliverio, in debito con gli alleati per la sua clamorosa recente vittoria elettorale.

Franco Mazza


Répondre à cet article

Forum