Metropolis....

MILANO. UN GRAVISSIMO INCIDENTE NEL CENTRO DELLA CITTA’. A PORTA VITTORIA, VICINO AL PALAZZO DI GIUSTIZIA, "IN UN ATTIMO E’ STATO IL CAOS".

L’incidente provocato dalla manovra azzardata di un Suv. "Il Suv voleva superare il bus che viaggava nella stessa direzione. Ha invaso la corsia preferenziale ed è successo il finimondo"
jeudi 14 février 2008.
 


-  Impressionante carambola nel traffico a Porta Vittoria,
-  vicino a palazzo di Giustizia

-  Gravi i conducenti dei due mezzi. L’incidente
-  provocato dalla manovra azzardata di un Suv

-  Milano, bus travolge un tram
-  Morta una donna, molti feriti

MILANO - Ci sarebbe almeno una vittima - una donna - e una decina di feriti, di cui 4 gravi, nello scontro avvenuto poco dopo le 15 in corso di Porta Vittoria a Milano tra un autobus di linea 60 e un tram, a poca distanza dal Palazzo di Giustizia. La vittima, una donna di 52 anni, era la passeggera che sedeva dietro il conducente dell’autobus.

LE IMMAGINI

MAPPA INTERATTIVA

MORATTI CONTESTATA

La dinamica. Sembra che l’incidente sia stato provocato dalla manovra azzardata di un Suv Cayenne che, per evitare alcuni passanti - così sostiene l’automobilista - ha invaso la corsia gialla costringendo il bus ad sterzare e scontrarsi frontalmente contro il tram jumbo della linea 12 diretto a Roserio.

L’automobilista : "Volevo evitare alcuni pedoni". Alla guida del Suv c’era uno svizzero, agente di commercio : "Arrivavo dal centro. Ho visto due pedoni che stavano attraversando corso di Porta Vittoria con il rosso e per evitarli mi sono buttato sulla corsia preferenziale. Non avevo visto l’autobus, che mi ha tamponato e poi è finito contro il tram". Ma la testimonianza di un passante apre un’altra ipotesi : "Il Suv voleva superare il bus che viaggava nella stessa direzione. Ha invaso la corsia preferenziale ed è successo il finimondo". Ha visto se il conducente voleva evitare dei passanti ?, ha domandato un cronista al testimone. "No, non ho visto nulla di questo".

Quattro feriti gravi. La facciata anteriore dell’autobus si è incastrata completamente nel muso del tram. I soccorritori sono stati costretti ad estrarre i feriti dai finestrini laterali dei mezzi. Tra i quattro feriti gravi, ci sono i conducenti dell’autobus e del tram - Domenico Ressa, 26 anni, e Marco Momenté, 33 anni - trasportati in codice rosso agli ospedali San Carlo e Fatebenefratelli, insieme a due passeggeri, un uomo e una donna in pericolo di vita. Sono stati intubati sul posto ; hanno un trauma cranico molto grave e presentano varie fratture alle gambe. Anche gli altri feriti presentano fratture alle gambe e traumi diffusi in tutto il corpo. Infine ci sono i contusi lievi, una ventina, ai quali i medici prestano soccorso nel punto di pronto soccorso allestito sulla strada.

La testimonianza. Consilia Carbone, napoletana d’origine ma residente a Milano, era sul tram : "In un attimo è stato il caos. C’era fumo e vetro dappertutto. Ho visto che l’autobus che veniva dalla parte opposta alla nostra ha cercato di evitare una grossa auto scura e ci è venuto addosso. L’autista del tram ha cercato di frenare. Eravamo partiti da poco dall’ultima fermata ma non è stato possibile fare nulla. In un attimo ho sentito un gran botto e ho visto fumo e vetro. Ho tirato una manopola di sicurezza e sono uscita".

Traffico bloccato. Il traffico nella zona è completamente bloccato e ci sono numerosi autobus e tram fermi. Le linee 12 e 27 sono state deviate, mentre la 23, 60 e 73 sono interrotte in piazza V Giornate. Tutto corso di Porta Vittoria è chiuso al traffico.

* la Repubblica, 14 febbraio 2008

-  Milano, 16:10
-  INCIDENTE IN CENTRO A MILANO :ESTRATTO ULTIMO FERITO

E’ stato estratto poco fa l’ultimo ferito che era rimasto incastrato fra le lamiere dell’autobus nell’incidente stradale avvenuto nei pressi del Palazzo di Giustizia di Milano. Si tratta di un uomo che e’ stato caricato su un’ambulanza e portato in condizioni gravi in ospedale. In gravi condizioni si trovano anche i due autisti dell’autobus e del tram. Sul posto ci sono ancora numerose persone che pur non in gravi condizioni sono assistite dai medici del 118 ai lati delle strade. Sono arrivate anche diverse pattuglie della polizia. I due mezzi hanno occupato tutta la strada e dunque la circolazione e’ bloccata. Un capannello di circa un centinaio di curiosi si e’ formato sul marciapiede.


Répondre à cet article

Forum