Cinque persone, responsabili dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso e concorso ... 13/10/2008

’Ndrangheta, in manette sindaci di Gioia Tauro e di Rosarno

L’accusa Ŕ avere favorito dall’esterno il clan Piromalli
martedì 14 ottobre 2008.
 
’Ndrangheta, Cinque persone, responsabili dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso e concorso esterno in associazione mafiosa. L’operazione Ŕ stata condotta dalla Polizia di Reggio Calabria ’Ndrangheta, in manette sindaci di Gioia Tauro e di Rosarno. Arrestati anche due boss di primissimo piano della potente cosca Reggio Calabria, 13 ott. (Adnkronos)

Reggio Calabria, 13 ott. (Adnkronos) - Cinque persone, responsabili dei reati di associazione per delinquere di stampo mafioso e concorso esterno in associazione mafiosa, sono state arrestate questa mattina dal personale della Polizia di Reggio Calabria. Tra gli arrestati figurano il sindaco di Gioia Tauro, Giorgio Dal Torrione, il suo vice, Rosario Schiavone, e il sindaco di Rosarno, Carlo Martelli, oltre a boss di primissimo piano della potente cosca di ’ndrangheta dei Piromalli.

L’operazione condotta dalla Squadra Mobile di Reggio Calabria e dal commissariato di Gioia Tauro ha svelato le infiltrazioni mafiose radicate all’interno delle amministrazioni comunali dei Comuni di Gioia Tauro e Rosarno e, in particolare, ha documentato come i funzionari pubblici agevolassero esponenti di spicco del clan Piromalli.

Secondo quanto Ŕ emerso la cosca Piromalli era talmente potente a Gioia Tauro da poter convincere il sindaco a intervenire per modificare il progetto dello svincolo dell’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria.

Alcuni proprietari terrieri contrari all’esproprio della porzione di terreno utile alla realizzazione dello svincolo si erano rivolti a Gioacchino Piromalli senior (74 anni, arrestato questa mattina insieme al sindaco di Gioia Tauro e Rosarno e al nipote omonimo 39enne) per intercedere.

Dalle intercettazioni con imprenditori ritenuti vicini alla cosca Ŕ emersa quindi la disponibilitÓ del sindaco Giorgio Dal Torrione a discutere dei progetti uniformandoli alle richieste espresse.

L’amministrazione comunale di Gioia Tauro era stata sciolta per infiltrazioni mafiose, accertate dalla commissione d’accesso, lo scorso mese di maggio.

http://www.adnkronos.com/

Per approfondire: Angela Napoli sulla situazione ’ndrangheta

’ndrangheta.it news

’ndrangheta, tentacoli liguri

’ndrangheta, RaiNews24

http://www.antimafiaduemila.com/content/view/9702/48/

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=297806

’ndrangheta.it news


Rispondere all'articolo

Forum