Il celebre filosofo cubano Raśl Fornet-Betancourt torna a settembre nella cittadina tirrenica di Acquappesa per discutere una delle figure storiche pił mitizzate e controverse

Raśl Fornet-Betancourt - Conferenza sul tema “Umanesimo e Rivoluzione in Ernesto “Che’’ Guevara”

Coordina la prestigiosa iniziativa Emiliano Morrone, giornalista e scrittore
domenica 20 settembre 2009.
 
Il celebre filosofo cubano Raśl Fornet-Betancourt esporrą una relazione sull’umanesimo nel pensiero di Che Guevara, personaggio storico controverso, adorato da alcuni, vilipeso da altri.

A settembre nella splendida cittadina termale di Acquappesa, in provincia di Cosenza, si svolgeranno due eventi culturali di portata internazionale.

Il primo si svolgerą sabato 19 settembre, alle ore 18.00, presso l’Istituto Tecnico Statale per il Turismo. L’evento si pregia della presenza di una grande figura della filosofia attuale, Raśl Fornet-Betancourt, filosofo e teologo cubano, ideatore della trasformazione interculturale della filosofia, padre di una iniziativa filosofica mondiale denominata dialogo filosofico Nord-Sud, nonché co-teorico della teologia della liberazione.

Il celebre filosofo cubano esporrą una relazione sull’umanesimo nel pensiero di Che Guevara, personaggio storico controverso, adorato da alcuni, vilipeso da altri.

Secondo il filosofo francese Jean-Paul Sartre, il rivoluzionario argentino non fu solo un intellettuale ma “il pił completo essere umano della nostra epoca”. Di recente, Fernando Savater, scrittore e filosofo spagnolo, su El Paķs, lo ha, invece, aspramente criticato definendolo “personaggio molto poco raccomandabile”, insieme a Mao Tse-tung e Ho Chi Minh. Č molto probabile che l’umanitą non raggiungerą mai condizioni perfette di equitą e giustizia, ma qualunque forma di aspirazione ideale verso un’esistenza libera e autentica - come quella teorizzata dal “Che” - č imprescindibile per evitare che cadiamo in una situazione di completo scetticismo.

La relazione del filosofo cubano sarą preceduta da un filmato sulla vita e l’opera di Ernesto Che Guevara. L’iniziativa č nata da una collaborazione tra il prof. Michele Borrelli (presidente del “Centro filosofico internazionale Karl-Otto Apel”), il dott. Giancarlo Tripicchio (presidente del prestigioso festival del cinema “AcquaFestival” di Acquappesa), l’Amministrazione Comunale della cittadina tirrenica calabrese, e il dott. Franēois-Xavier Nicoletti (presidente dell’ “Heritage Calabria”, Associazione degli Emigrati- Emigrants’ Association).

Coordina la prestigiosa iniziativa Emiliano Morrone, giornalista e scrittore.

L’evento č programmato in sinergia con un altro Evento culturale di grande prestigio internazionale che si svolgerą nella stessa cittadina tirrenica calabrese: la terza edizione del “Premio Internazionale per la Filosofia Karl-Otto Apel”, che si terrą domenica 20 settembre, alle ore 18.00, presso la Sala convegni del Grand Hotel delle Terme Luigiane.

Centro Filosofico Internazionale Karl-Otto Apel

Manifesto Premio Apel 2009 con il programma e gli osptiti delle due giornate del 19 e 20 settembre


Rispondere all'articolo

Forum