Ultimissime

Calabria, Abbazia Florense : Procura di Cosenza ordina di smontare i ponteggi. Prima vittoria della società civile italiana che ha manifestato il 5 gennaio scorso

samedi 23 janvier 2010.
 

Notizie buone dalla Calabria. Dopo la manifestazione apartitica del 5 gennaio 2010 per l’Abbazia florense, in restauro con fondi europei, la Procura di Cosenza ha ordinato di smontare i ponteggi lì da tre anni in un diffuso silenzio omertoso. Prima vittoria della società civile, che, purtroppo, dall’amministrazione di San Giovanni in Fiore (Cosenza) è stata definita manipolo di "avvoltoi", aggiungendo che "la città non è di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino".

Respingendo le polemiche, abbiamo prodotto fatti, qui il dossier. Azioni positive e coraggiose, col coinvolgimento di tutte le forze, sociali, politiche e religiose, affinché il monumento - che risale al 1200 ed è simbolo dell’utopia della giustizia in questo mondo, dell’Abate Gioacchino da Fiore (1135-1202) - fosse restituito alla sua bellezza.

Ora, resta da risolvere, lo ribadiamo contro strumentalizzazioni partitiche, il problema della direzione dei lavori, nominata irregolarmente secondo l’Autorità di vigilanza sui lavori pubblici. Ancora, va risolto il problema del contenzioso civile fra il Comune di San Giovanni in Fiore e la ditta appaltatrice, sciolto il contratto fra le parti. Bisognerà ottenere la riattivazione del finanziamento europeo sospeso nel giugno scorso dalla Regione Calabria.

Nondimeno, resta aperta la questione, da noi segnalata pubblicamente, della residenza sanitaria per anziani all’interno dell’Abbazia florense ; un tempo opera di carità della Chiesa, oggi in mano a privati che non corrisponderebbero, secondo un dirigente del Comune di San Giovanni in Fiore, alcun fitto al municipio.


Répondre à cet article

Forum