Parla-mento

Treno, aereo, sauna : i benefit dei deputati

jeudi 27 avril 2006.
 

Treno, aereo, sauna : i benefit dei deputati

ROMA - Dalla banca ai tesserini per viaggiare gratis in treno e in aereo, dall’assistenza sanitaria ai corsi di lingua : è ricco il carnet di servizi che la Camera dei deputati mette a disposizione di ogni deputato.

I ’PORTABORSE’. Ciascun deputato ha diritto ad accreditare due collaboratori. Gli stipendi sono pagati con fondi della Camera.

SI’, VIAGGIARE. Alla Camera ci sono tre agenzie di viaggi, gestite dalla Carlson Wagon lits. A ciascun deputato vengono rilasciate speciali tessere per usufruire gratuitamente del trasporto aereo e ferroviario e per viaggiare in autostrada senza pagare il pedaggio.

ASSISTENZA SANITARIA. I deputati ed i loro familiari possono iscriversi a un fondo per l’assistenza sanitaria integrativa. A palazzo Montecitorio c’è un ambulatorio della Asl RMA e un’ambulanza sempre pronta per le emergenze.

RELAX. Nei sotterranei della Camera c’è anche una sauna riservata ai parlamentari.

BANCA. I servizi bancari sono offerti dal Sanpaolo Banco di Napoli. Ci sono quattro uffici, di cui uno riservato esclusivamente ai deputati, i quali godono di condizioni di favore sia per i conti correnti sia per i mutui.

POSTA. Ci sono due uffici postali : uno a Montecitorio e un altro nel palazzo dei gruppi in via Uffici del Vicario. A ciascun deputato spetta un plafond per le spese postali.

BARBA E CAPELLI. La barberia di Montecitorio è riservata a deputati e, quando non c’è seduta, ai giornalisti parlamentari. Per le deputate, la Camera mette a disposizione buoni da utilizzare nei parrucchieri convenzionati. BUONE LETTURE. A disposizione dei deputati un patrimonio bibliografico di oltre un milione di volumi e 5mila periodici raccolti nella biblioteca di San Macuto.

CONFERENZE STAMPA. Una sala a palazzo Montecitorio è a disposizione dei deputati che possono richiederne l’uso per incontrare i giornalisti.

CORSI DI LINGUE E INFORMATICA. I deputati hanno diritto a corsi gratuiti e personalizzati di informatica e di lingue straniere. Disponibile anche un servizio di interpreti.

I PARCHEGGI. In Piazza del Parlamento c’è un parcheggio per i parlamentari, ma i posti sono limitati. A tutti i deputati spetta il permesso per l’accesso alla zona a traffico limitato di Roma.

PAUSA PRANZO. I deputati hanno un ristorante a Montecitorio a loro riservato. Per il caffè e uno spuntino veloce c’è la buvette in Transatlantico. La ristorazione è assicurata anche dai self service di Montecitorio, di Palazzo Marini e di palazzo San Macuto.

TELEFONI. Da tutti gli apparecchi nelle sei della Camera è possibile chiamare i numeri della zona di Roma. Ciascun deputato ha a disposizione un plafond di scatti telefonici.

UFFICI. Quelli dei deputati hanno sede a Palazzo Marini e sono assegnati dal presidente del gruppo di appartenenza. Ogni ufficio è attrezzato con postazioni informatiche connesse a internet, telefoni e televisori per seguire le sedute dell’Aula.

QUOTIDIANI E AGENZIE. Le agenzie di stampa italiane e le principali agenzie straniere sono tutte consultabili da computer interni alla Camera e anche dall’esterno, tramite intranet. Nella sala di lettura attigua al Transatlantico sono disponibili i maggiori quotidiani e periodici italiani, i cui arretrati sono consultabili su richiesta. Ogni giorno viene predisposta una rassegna stampa disponibile via internet.

ARCHIVIO. Distribuisce tutti gli atti e le pubblicazioni di Camera e Senato che su richiesta vengono spediti al domicilio del deputato.

ASSISTENZA FISCALE. Un ufficio aiuta i deputati a compilare le dichiarazioni dei redditi.

26/4/2006

da www.lagazzettadelmezzogiorno.it


Répondre à cet article

Forum