Sport

Da un gruppo di docenti florensi, un progetto sullo sci

samedi 9 avril 2005.
 

Dopo tre mesi d’intensa attività sciistica, i docenti interessati dei tre plessi di scuola Primaria del Primo Circolo della nostra città, stanno per portare a termine il “Progetto Sci da fondo”. Il progetto, portato avanti positivamente già negli altri anni, ha trovato favorevole riscontro nei genitori, che hanno dato la possibilità di partecipare ai loro figli, dimostrando di saper cogliere l’opportunità offerta loro dalla Scuola che mette a disposizione l’attrezzatura necessaria e il personale docente che accompagna i ragazzi sulle piste del Centro Fondo Carlo Magno. I bambini che hanno aderito all’iniziativa hanno dimostrato grandissimo entusiasmo, vuoi per la naturale predilezione dei bambini verso la neve, vuoi anche per la passione verso la disciplina che, pur essendo impegnativa, è sicuramente divertente. La realizzazione di questo progetto, nasce dalla necessità di praticare una disciplina sportiva all’aperto, fuori dagli spazi scolastici. Considerata la nostra risorsa neve, la scelta sembra più che ovvia . Ma una scuola che programma progetti di questa entità deve necessariamente porsi scopi educativi e obiettivi a lungo e medio termine. Con questa scelta si vuole diffondere la conoscenza di questa disciplina, ancora poco conosciuta qui da noi. Certamente da promuovere : • per l’alta praticabilità che offre il nostro altopiano silano ; • per l’importanza che ha per il nostro fisico ; • per i costi relativamente bassi che comporta. • Di straordinaria importanza è anche il fatto di trovarsi in gruppo, a volte abbastanza numeroso, a dover rispettare delle regole ben precise, superare situazioni di disagio( per esempio il freddo intenso d’alcune giornate), ma anche condividere insieme la visione dello straordinario paesaggio che solo la neve può offrirci . Imparare a capire che la natura è un patrimonio da vivere, da custodire e soprattutto da tutelare per il bene nostro e delle altrui generazioni. La nostra Scuola vuole partecipare alla diffusione della cultura che la neve è risorsa da sfruttare, e non solo disagio. Le nuove generazioni potranno così crescere con l’idea che la neve, da noi sempre presente, può essere fonte di salutare divertimento, ma in prospettiva anche opportunità di sviluppo turistico ed economico. Abbiamo trascorso, insieme ai ragazzi delle varie classi, momenti di gioia e di forte coesione sociale, abbiamo affrontato tutto allegramente, senza forzature, con la consapevolezza di non essere istruttori di sci professionisti ma di avere dato loro il massimo delle nostre capacità e competenze, affrontando tutto giocosamente. Senza falsa modestia, pensiamo di aver svolto un ruolo certamente importante per la conoscenza e la pratica di questa disciplina sportiva, ma tutto ciò non può essere solo che l’inizio. Affidiamo ai genitori il compito di continuare a portare i propri figli sulla neve, con la speranza che anche loro possano provare a mettere gli sci ai piedi. Soprattutto consegniamo allo Sci Club Montenero i ragazzi che avranno voglia di continuare da professionisti.

I docenti coinvolti nel Progetto Primo Circolo San Giov.in F.


Répondre à cet article

Forum