Emergenza

A VIBO VALENTIA, UN NUBIFRAGIO. Bertolaso in partenza per la Calabria

lundi 3 juillet 2006.
 
Il capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso è in partenza per la Calabria per verificare di persona gli effetti dell’ondata di maltempo che ha investito la zona di Vibo Valentia e che ha provocato per il momento la morte di quattro persone. Assieme a Bertolaso, in Calabria andrà anche un team del Dipartimento composto da esperti che si occupano di previsioni, prevenzione e rischio idrogeologico.

VIBO VALENTIA (www.ansa.it, 03.07.2006)

-  Secondo quanto hanno riferito i vigili del fuoco, le persone morte a causa del nubifragio abbattutosi stamattina nel vibonese sono in tutto quattro. Al momento non sono ancora note le circostanze nelle quali hanno perso la vita. Una bambina di 15 mesi risulta dispersa. Sempre secondo i vigili del fuoco, ci sono anche due feriti gravi. Da quanto si e’ appreso due persone sono morte a causa di una frana provocata dal nubifragio. Le due persone, un uomo e una donna, secondo le prime notizie, viaggiavano in località Longobardi a bordo di un’ auto che è stata travolta da una massa di detriti.

Il dispositivo di soccorso organizzato, nel territorio di Vibo Valentia interessato dal violento nubifragio, dal centro operativo nazionale del Dipartimento dei Vigili del fuoco del Viminale è stato potenziato con l’intervento di uomini dei reparti di Cosenza e Catanzaro. Vigili del fuoco sono giunti anche da Napoli, Salerno, Bari e Brindisi. Nella zona si sta operando con l’ausilio di elicotteri per il soccorso.

PASTORE MUORE FOLGORATO DA FULMINE Un pastore, Antonio Arcella, di 56 anni, è morto folgorato da un fulmine mentre si trovava all’ interno della sua azienda agricola in località Crocicelle, nel comune di Sant’ Onofrio, nel vibonese, dove si è abbattuto un violento nubifragio. Una seconda persona, Onofrio Calcapietra, di 61 anni, che era in compagnia di Arcella, è rimasta gravemente ferita. Il fulmine ha ucciso anche diversi capi di bestiame a cui i due accudivano. Calcapietra è stato soccorso da alcune persone e ricoverato nell’ ospedale di Vibo Valentia.

ALCUNI DISPERSI, ANCHE UNA BIMBA DI 15 MESI Alcune persone risultano disperse, tra cui una bambina di 15 mesi, a causa del violento nubifragio che si è abbattuto nel vibonese. Le persone, delle quali non è stato precisato il numero, si trovavano nella frazione Longobardi di Vibo Valentia dove la violenza del nubifragio è stata particolarmente intensa. La bambina, secondo quanto si è appreso, sarebbe sfuggita dalle braccia di uno dei genitori che stava tentando di allontanarsi a piedi dalla zona.

BERTOLASO IN PARTENZA PER CALABRIA Il capo del Dipartimento della Protezione Civile Guido Bertolaso è in partenza per la Calabria per verificare di persona gli effetti dell’ondata di maltempo che ha investito la zona di Vibo Valentia e che ha provocato per il momento la morte di quattro persone. Assieme a Bertolaso, in Calabria andrà anche un team del Dipartimento composto da esperti che si occupano di previsioni, prevenzione e rischio idrogeologico.


Répondre à cet article

Forum