VINCE L’ITALIA!!!!!!

Batte Totti: gol !!!
lunedì 26 giugno 2006.
 

ITALIA-AUSTRALIA 1-0 *

SECONDO TEMPO

Rigore allo scadere, batte Totti: gol. Finisce uno a zero la sfida coi canguri: Italia ai quarti.

Cartellino giallo per gioco scorretto a Gattuso al quarantareesimo.

Al trentaquattresimo cambio per l’Australia: fuori Sterjoski, dentro Aloisi.

Al trentesimo Lippi fa l’ultimo cambio: fuori Del Piero, dentro Francesco Totti.

Australiani di nuovo vicini al gol al dodicesimo: Chipperfield riceve spalle alla porta, si gira, scaraventa su Buffon.

Italia in dieci: espulso Materazzi al sesto minuto per fallo su Bresciano: Lippi fa esordire Barzagli e toglie Toni.

Alla ripresa, fuori Gilardino per Iaquinta.

PRIMO TEMPO

Squadre al riposo sullo zero a zero. Sullo scadere del primo australiani vicini al gol, Grosso intercetta e spazza. Poco prima, Pirlo mette in mezzo su punizione, Toni spizza di testa in area verso Gilardino, ma l’attaccante del Milan non ci arriva per un pelo.

Al trentareesimo Toni ci prova ancora, girando al volo spalle alla porta e di testa: niente da fare.

Al ventinovesimo occasione da gol per l’Australia: Buffon para in due tempi su Chipperfield.

Al ventitreesimo ammonito l’australiano Grella, per proteste. Al ventottesimo giallo anche per Grosso, per gioco scorretto.

Al ventiduesimo Toni, spalle alla porta, si gira e tira rasoterra: Schwarzer salva con il piede.

Al ventesimo Gilardino stoppa dal limite e tira: Schwarzer manda in angolo.

Al dodicesimo buona opportunita’ per l’Italia con Gilardino, che viene pero’ stoppato in area dopo un’azione di Del Piero e Perrotta.

Al terzo minuto cross di Del Piero dalla sinistra, Toni incorna solo davanti a Schwarzer: fuori di un soffio.

Fuori Totti e dentro Del Piero: questa la scelta di Marcello Lippi per la formazione iniziale contro l’Australia. Lo juventino completa il tridente d’attacco con Gilardino e Toni. A centrocampo, Gattuso, Pirlo e Perrotta.

Intanto Lippi torna sulle tensioni della vigilia: "quando ho qualcosa nella testa o nel cuore, mi piace dirlo. Non faccio come tanti che se lo tengono dentro. E’ l’aspetto negativo del mio carattere, ma non mi sembra una tragedia". Il ct azzurro, che ieri al ritorno in albergo ha ricevuto anche la telefonata del commissario straordinario Guido Rossi, si Ŕ detto convinto, nell’intervista esclusiva a RaiSport nell’ambito del contratto tra Federcalcio e tv pubblica, che la tensione di ieri sia tutta passata. Lippi ha poi parlato dell’Australia "L’Australia Ŕ arrivata agli ottavi con organizzazione di gioco ed entusiasmo - ha proseguito Lippi - vogliono fare l’impresa. Se per noi c’Ú un modo per evitare di fare cilecca, Ŕ quello di essere una nazionale determinata, vogliosa, concentrata".

* www.ansa.it


Rispondere all'articolo

Forum