No mafia

Sviluppo e legalità

Sindacati e associazioni a Lamezia Terme contro la mafia
samedi 21 mai 2005.
 

La solidarietà del sindacato calabrese al sindaco di Lamezia Terme, Speranza, che nei giorni scorsi era stato oggetto di minacce mafiose. Migliaia di lavoratori per le strade lametine ; le bandiere di Cgil, Cisl e Uil, i gonfaloni di tantissimi comuni della Calabria, gli slogan antimafia gridati dai manifestanti. Una cornice colorata e sicuramente una bella manifestazione. Deludente l’atteggiamento di alcune scuole medie e superiori della città, degli studenti e degli insegnanti, che non hanno partecipato alla manifestazione. Giudizio opposto per il I circolo della scuola elementare di Lamezia, che, con striscioni e scritte colorate contro la mafia, hanno salutato i lavoratori, che hanno volentieri regalato bandiere agli alunni che applaudivano i manifestanti. Presente anche una folta delegazione del sindacato di San Giovanni in Fiore. I dirigenti della Camera del lavoro Giambattista Nicoletti, Antonio Lopez, Salvatore Simari e Pino Guzzo si sono spesi nel coordinare al meglio la delegazione sangiovannese. Tra le delegazioni più allegre a rumorose, da segnalare quella di Longobucco. Il mondo del lavoro è pronto ancora una volta a spendersi per difendere la legalità. Ora tocca alle istituzioni competenti, ma soprattutto alle classi dirigenti meridionali, dare una risposta.

Francesco Scarcelli


Répondre à cet article

Forum