Mondo

Daniele Mastrogiacomo sta bene : la prova è un video rassicurante in cui il giornalista parla al governo Prodi e ai familiari

mercredi 14 mars 2007.
 

Roma, 14 mar. (Adnkronos/Ign) - ’’Sto bene’’. Così Daniele Mastrogiacomo, inviato di ’Repubblica’ rapito in Afghanistan lunedì 5 marzo, in un video fatto recapitare ad ’Emergency’. Ne dà notizia ’Peace Reporter’ precisando che si tratta di un filmato di due minuti (Video)

’’Mi chiamo Daniele Mastrogiacomo - dice il reporter nel messaggio in cui compare con un panno a quadri sulla testa - Oggi è lunedì 12 marzo, sono le otto del mattino qui in Afghanistan. Come vedete mi trovo in buone condizioni fisiche e comunque in vita’’. ’’Sono stato arrestato da un gruppo di Talebani che ritiene che siamo entrati con altri due colleghi afghani illegalmente nel loro territorio’’, afferma riferendosi all’autista e all’interprete rapiti con lui. Quindi si rivolge al governo italiano ed al presidente del Consiglio Romano Prodi ’’affinché possa fare di tutto per ottenere presto la nostra liberazione’’.

Si sentono, poi, voci fuori campo. Quindi il repoter parla alla moglie ed ai figli rassicurandoli : ’’State tranquilli. Credo che presto mi rilasceranno’’.

’’Abbiamo ricevuto un video arrivato tramite i contatti di ’Emergency’ qui a Kabul - afferma in un’intervista a ’Peace Reporter’ Gino Strada, il fondatore di ’Emergency’ -. Lo abbiamo ispezionato perché ne eravamo i destinatari e ci era stato richiesto. Possiamo confermare, per quanto ci riguarda, che Daniele Mastrogiacomo è vivo e sta bene e sembra in forma. E questo è quello che interessa a Emergency. Adesso stiamo cercando di trasferire il video a Roma alle autorità competenti, soprattutto alla famiglia e a ’La Repubblica’’’.

La Procura della Repubblica di Roma, che ha aperto un fascicolo sul rapimento in Afghanistan dell’inviato de ’La Repubblica’ ipotizzando il reato di sequestro a scopo di terrorismo, è pronta ad acquisire il video.

Si augura che il fratello venga presto liberato Alessandro Mastrogiacomo. Al Tg1 l’uomo ha espresso la propria felicità e quella dei familiari per il video in cui appare il giornalista e per il messaggio da lui rivolto al governo. ’’Daniele sta bene. Le sue condizioni ci sono apparse buone’’, ha commentato Alessandro Mastrogiacomo commentando il video. ’’Speriamo adesso che si possa giungere al piu’ presto alla sua liberazione’’.

’’La consegna del video di Mastrogiacomo punta a mostrare la serieta’ dei suoi sequestratori a trattare : i talebani non vogliono uccidere il giornalista ma puntano soprattutto a uno scambio con i loro portavoce prigionieri nelle mani di Kabul’’ : così da Kabul fonti vicine ai talebani raggiunte da AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL. ’’A differenza della ’resistenza irachena’, che deve sempre prendere decisioni rapide sui sequestrati per mancanza di rifugi sicuri per lunghi periodi, i talebani non sembrano dar prova di avere fretta dal momento che controllano intere aree della provincia di Helmand, dove hanno basi irraggiungibili dalle forze Nato’’, continuano le fonti. ’’Pertanto - concludono - i talebani si prenderanno tutto il tempo necessario fino a quando le loro richieste non verranno accolte. Nel frattempo useranno il giornalista italiano come scudo umano e come strumento per farsi pubblicita’’’.


Répondre à cet article

Forum