Sabor Tropical

Cucina : ricette per un’erezione al Viagra e per produrre ormoni che fanno avere rapporti sessuali di sicuro, anche se si è brutti

Di Cosmo de La Fuente
mercredi 13 juin 2007.
 

Mi spiace ma devo rispettare l’alternanza CUCINA - PORCATA - VENEZUELA-CUCINA-PORCATA-VENEZUELA-CU..

Per la ricetta di Fiore : ’NEGRO IN CAMICIA’ una dolce ricetta per i palati più esigenti.

Oggi mi andava di suggerirvi una ricetta di un dolce, beh...ad essere sincero non sono così bravo nei dolci, ho deciso, quindi, di andare da Nila, la signora di Maracaibo che, al Sabor Tropical, si occupa esclusivamente delle torte e dei dolci in genere. Anche lei, ormai, sa che ogni tanto propongo qualche manicaretto esotico ai lettori di ‘La Voce di Fiore’ quindi ha accettato di buon grado. Ci siamo seduti intorno al tavolo da lavoro in acciaio della cucina e, mentre Gabriele, l’aiuto cuoco di Guadalupe ci guardava incredulo, Nila ha cominciato ad impartirmi la sua lezione di pasticceria. La fertile terra venezuelana è pregna di frutti carichi di sapore e profumi, come il famoso cacao venezuelano che, potete facilmente constatarlo, è il più buono del mondo per la qualità e il gusto, è praticamente ‘preteso’ da tutti i chef pasticceri del mondo. Ogni zona del Venezuela ha il suo cacao e il gusto cambia a seconda della regione. Il cacao di Barlovento, terra famosa per le sue streghe e per le arti mistiche, è buonissimo. La ricetta di oggi si perde nella notte dei tempi, si chiama ‘Negro in camicia’ (negro en camisa) e si ottiene dal conturbante connubio tra la cioccolata e la crema di tipo inglese. Una vera esplosione di gusto per i palati abituati a gustare le delicatezze più stravaganti. Lasciatevi inondare da questo dessert, libratevi in volo grazie alla sua magia, alla passione che traspare dal suo biscotto nero, spugnoso, inumidito dalla crema fine e vellutata. Caldo o freddo non importa, questo dessert non sarà facile da eguagliare e, dopo averlo provato, il vostro palato sarà molto più esigente e non si accontenterà di qualsiasi dolciume gli capiti.

Il biscotto

Ingredienti

300gr. di cioccolato in polvere (semi amaro)

300gr. di margarina vegetale

300gr. di zucchero

n. 6 uova

¾ di tazza di farina (auto lievitante)

latte e un po’ d’acqua

Preparazione

In un contenitore d’acciaio versare ½ tazza di latte, a bagno maria scioglierci dentro il cacao, aggiungere la margarina ammorbidita, girate costantemente con un cucchiaio di legno, unite lo zucchero durante il movimento. Non fate mai bollire il cioccolato altrimenti perderà il suo aroma. Aggiungere i tuorli delle uova e continuate sempre con il cucchiaio di legno. Setacciate la farina attraverso un colino in modo che non ci siano agglomerati. Montate da parte le chiare a neve e incorporateci la farina un po’ per volta, senza smontare la neve. Infornate a 350° in un tegame alto finchè, introducendo uno stuzzicadenti nel mezzo, non risulti asciutto e nero come la pelle di Aynette Stephens.

Crema

Ingredienti

1lt di latte intero

6 tuorli d’uovo

una stecca di vaniglia

zucchero

Preparazione

Scaldate il latte,aggiungete lo zucchero e la vaniglia. A parte sbattete energicamente i tuorli incorporandoli, di seguiro, al latte, rimestare finchè non si smorzi il bollore, abbassate la fiamma e lasciate ispessire, quindi spegnete la fiamma e lasciate riposare il tutto. Infine Estraete il biscotto dalla sua forma, deve restare nerissimo e spugnoso, versateci sopra la crema e lasciate che l’assorba, quasi un atto d’amore. Ricordate di mettere il biscotto in un contenitore alto. Si può consumare freddo o caldo.

Cosmo de La Fuente

www.sabortropical.it


Répondre à cet article

Forum