Europa. Italia...

A BARI, CON I RAGAZZI DEL RISCATTO ANTIMAFIA. « Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie », organizzata da « Libera » e da « Avviso pubblico ». Una nota di Gian Carlo Caselli - a cura di pfls

samedi 15 mars 2008.
 
[...] Con il profilarsi - sullo scenario nazionale - di significative novità, in un contesto dove tutto si tiene : dalla ribellione dei ragazzi di « No pizzo » di Palermo e dei ragazzi di « Ammazzateci tutti » di Locri, alle prese di posizione della Confindustria ;- dalla diffusione delle Cooperative con le quali - lavorando sui terreni confiscati alle mafie - uomini e donne recuperano dignità e libertà [...]

Tra i ragazzi del riscatto antimafia

di GIAN CARLO CASELLI (La Stampa, 14/3/2008)

Domani, a Bari, almeno cinquantamila ragazzi daranno vita alla tradizionale (ormai è il 13° anno) « Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie », organizzata da « Libera » e da « Avviso pubblico ». Saranno scanditi - con una suggestiva, interminabile, triste lettura - i nomi di quanti si sono battuti per sconfiggere il potere criminale delle mafie. Ma saranno ricordate anche le vittime « innocenti » : quelle che sono morte soltanto perché si sono trovate nel posto e nel momento sbagliato, sotto il fuoco di killer che puntavano altri bersagli. Oppure perché a volte il bersaglio è « casuale », per farne (come scrive Saviano) « carne simbolica, messaggio di terrore da urlare con la morte, messaggio di carne chiuso in una busta di sangue. Per concentrare il più possibile dolore, tragedia e terrore. Indiscriminatamente, con l’unico obiettivo di mostrare la forza assoluta, il dominio incontrastato, l’impossibilità di opporsi al potere vero ».

Una giornata - quella di Bari - contro la violenza brutale delle mafie, che non può essere più a lungo tollerata in un paese civile. Una giornata resa ancor più preziosa dalla presenza di centinaia e centinaia di familiari delle vittime, molti dei quali si sono da tempo messi in gioco per trasformare il loro dolore privato in ansia di cambiamento e progetto di riscatto pubblico. Con il profilarsi - sullo scenario nazionale - di significative novità, in un contesto dove tutto si tiene : dalla ribellione dei ragazzi di « No pizzo » di Palermo e dei ragazzi di « Ammazzateci tutti » di Locri, alle prese di posizione della Confindustria ;- dalla diffusione delle Cooperative con le quali - lavorando sui terreni confiscati alle mafie - uomini e donne recuperano dignità e libertà (l’ultima realizzazione è proprio in Puglia, a Mesagne e Torchiarolo), agli arresti effettuati nell’operazione « Old bridge », che testimonia una forte continuità (dopo gli arresti di Provenzano e dei Lo Piccolo) del contrasto all’ala « militare » della mafia siciliana. Tutte novità da rafforzare e sviluppare : anche con la partecipazione alla « Giornata » di Bari.


Répondre à cet article

Forum