Disabili

Per l’astensione i genitori dei ragazzi del "Carratù" ad Aversa. Continua la battaglia civile contro la giunta sorda, a quanto pare, guidata dal forzista Ciaramella - spazio autogestito dal Centro Carratù

jeudi 23 février 2006.
 

Aversa lì 23/02/2006

Carratù : Lettera aperta dei genitori del Carratù ai cittadini. Iniziata la raccolta delle firme per l’astensionismo elettorale.

Clamorosa iniziativa di protesta dei genitori dei 30 ragazzi disabili assistiti presso il Centro Diurno "Simona Carratù" che attraverso una lettera aperta alla cittadinanza hanno comunicato l’inizio della raccolta delle firme per l’astensionismo elettorale. I genitori inoltre annunciano clamorose manifestazioni di protesta per il fine settimana a cui invitano tutti i cittadini dell’agro aversano a partecipare fattivamente per tutelare i diritti di tutte le persone diversamente abili gravi, bistrattate oltre ogni limite dagli amministratori comunali. Nella lettera i genitori spiegano : « Noi genitori con figli con disabilità gravissime rivolgiamo a Voi tutti e alle Vostre coscienze e a queste chiediamo di non restare indifferenti la nostra richiesta di aiuto per scongiurare l’abbandono che di fatto l’amministrazione comunale attua nei confronti delle persone diversamente abili residenti ad Aversa. Noi chiediamo i diritti riconosciuti ai nostri figli disabili gravissimi da leggi della Repubblica Italiana e non favori particolari. Leggi che riconoscono il diritto ad una vita piena e dignitosa per tutti i cittadini disabili e normodotati. Leggi alle quali l’amministrazione Ciaramella non vuole dare seguito con servizi socio-assistenziali indispensabili. Chiediamo dunque a tutta la cittadinanza di intervenire presso l’amministrazione normanna, per quanto è necessario e possibile, per comunicare tutto il vostro dissenso circa le scelte attuate dal sindaco Domenico Ciaramella, dal vice-sindaco Rotunno e dall’assessore Gianpaolo Dello Vicario. Consapevoli dell’inefficacia di una sola iniziativa, Vi chiediamo di collaborare fattivamente a manifestazioni di protesta, attività di sensibilizzazione e raccolta firme per attestare la vostra libera, spontanea e per soli fini di solidarietà adesione all’astensionismo alla prossima tornata elettorale del mese di Aprile. Fiduciosi nella Vostra collaborazione e convinti in un’adesione vicina al 60 % della popolazione aversana, Vi comunichiamo che a partire da domani potrete contattarci per sostenere le nostre iniziative in vari presidi o luoghi occupati pacificamente dislocati in vari posti della città normanna. A presto, dunque, e grazie per l’attenzione e la collaborazione che vorrete dedicare a questa nostra lotta giusta e civile che vuole solo tutelare i diritti di tutte le persone diversamente abili residenti nella nostra città ».

I genitori dei 30 ragazzi del Centro Carratù


Répondre à cet article

Forum