‘Ndrangheta un potere glocale e invisibile

Una recensione di Giusi Viglianisi, presidente dell’ associazione Maïs, di DEMONI E SANGUE - ’Ndrangheta : un potere glocale e invisibile di Francesco Saverio Alessio ; Coppola Editore

La bellezza. La funzione "politica" della bellezza. Tutto parte da lì. La ricerca della bellezza (ma anche la produzione di bellezza) è rivoluzionaria ! Per questo il potere ne cancella le tracce...
dimanche 11 décembre 2011.
 

Devo confessarvi che, quando Salvatore Coppola mi ha mandato questo libro da leggere, mi sono un po’ preoccupata : un "mappazzone" di 500 pagine... Dato che il mio cervello ha un difetto cognitivo, cioè percepisce l’insieme, ma è assolutamente incapace di immagazzinare dati e particolari, immaginavo di iniziare la lettura di un’inchiesta giornalistica sulla ’ndrangheta di cui, come al solito, avrei presto confuso tutte le informazioni. Poi ho aperto la prima pagina e : "Metallica. La bocca diviene metallica. Arida e schifosamente impastata. Puzzolente e metallica. A tratti la nausea aumenta..." Si intuisce immediatamente che questo libro non è scritto da un giornalista, ma da uno scrittore. La sua caratteristica più gradevole è il ritmo narrativo che, come in un romanzo, ti prende e ti trascina nella lettura in un crescendo.

Pur raccontando fatti tremendamente reali, come i traffici e le collusioni tra massoneria, politica e ’ndrangheta partendo dalla Calabria, passando dal Nord Italia, per arrivare fino in Germania, Saverio non lo fa toccando solo le nostre corde razionali, ma soprattutto quelle emotive. Il libro è un racconto, in parte autobiografico, in cui si "sentono" emozioni : amore, rabbia, dolore, paura, senso di sconfitta. La rabbia e il dolore e l’amore per la sua terra e il suo popolo, asserviti al potere, derubati di ogni bellezza. Il terrore di essere ucciso. La fuga, infine. Fisica, non morale. Non lascia speranze, l’autore. Non ne vede, in un sistema di potere talmente radicato, intrecciato, da devastare tutto, da contaminare ogni cosa.

Eppure. Finito di leggere, mi è sembrato che "Demoni e sangue" lasciasse nonostante tutto il pensiero, la speranza che cambiare questo mondo distorto ed oggettivamente osceno, forse si può ancora. Ma il cambiamento può reggersi su due pilastri fondamentali.

La bellezza. La funzione "politica" della bellezza. Tutto parte da lì. La ricerca della bellezza (ma anche la produzione di bellezza) è rivoluzionaria ! Per questo il potere ne cancella le tracce. Dai territori depredati, ai paesaggi naturali violati, all’indecenza che avvolge quasi tutte le forme di comunicazione. Ad ognuno di voi sarà capitato almeno una volta nella vita di rapportarsi in prima persona con uno dei tentacoli del sistema di potere. Il politico arrogante, l’imprenditore colluso, il sindacalista corrotto, il mafiosetto di turno... Lasciano come sensazione meno immediata, ma più profonda l’offesa al nostro senso estetico. Perché - è il caso di dirlo, finalmente ! - macché uomini "d’onore", quale "rispettabilità"... sono uomini di merda ! E i loro valori sono il tradimento, il sopruso, l’ignoranza. Le loro dinamiche patetiche, volgari, prive di poesia e di leggerezza ! Sostituire a questi valori la bellezza, in ogni sua espressione, ci rende liberi, ci mette in contatto con la vera essenza della vita. Che, vissuta così, può essere estremamente più interessante.

Poi, ancora, la ricerca della verità. Per quanto relativa possa essere. Una frase che andiamo ripetendo da decenni è "l’informazione è la base della democrazia". La ripetiamo da tanto tempo che quasi è diventato un luogo comune. Leggendo questo libro mi è tornata in mente come se la sentissi per la prima volta. Scandita, in ogni parola, per leggerne il significato più puro e più profondo : come fa un essere umano a conservare la propria dignità se non è libero di scegliere ? E come fa ad essere libero se non conosce la realtà che lo circonda ?

E se coinvolgendo le nuove generazioni - devastate, spogliate di ogni possibilità di riscatto - riusciremo a riappropriarci della poesia, della bellezza e della ricerca della verità avremo fatto la Rivoluzione. Ecco. Concetti semplici, in fondo. Oppure no ?...

Giusi Viglianisi

Catania, 02/12/2011

Francesco Saverio Alessio la ‘ndrangheta l’ha vissuta. E la scrive benissimo. Il suo libro è una foto che non cerca consensi e non concede alibi. DEMONI E SANGUE Ndrangheta : un potere glocale e invisibile è il libro edito da Salvatore Coppola, coraggioso e illuminato editore siciliano. E il patto proposto ai librai svela un nuovo mondo di cultura a km 0.

Giulio Cavalli

"Demoni e sangue" la bibbia dell’antimafia di Emiliano Morrone

LINK

-  LA RETE DI COPPOLA EDITORE

-  DEMONI e SANGUE ’Ndrangheta : un potere glocale e invisibile Autore : Francesco Saverio Alessio sul sito di Coppola Editore

-  ’NDRANGHETA. SIGNIFICATO DELLA PAROLA

-  La ‘ndrangheta nel racconto di Francesco Saverio Alessio

-  19luglio1992.com DEMONI E SANGUE : ’ndrangheta un potere glocale e invisibile il nuovo libro di Francesco Saverio Alessio

-  ANTIMAFIADUEMILA In uscita DEMONI E SANGUE : ’ndrangheta un potere glocale e invisibile di Francesco Saverio Alessio

-  DAZEBAO "Demoni e sangue". ’Ndrangheta un potere glocale e invisibile. Il libro di Francesco Saverio Alessio

-  INFILTRATO.IT DEMONI E SANGUE/ ’Ndrangheta, un potere glocale e invisibile. Il nuovo libro di Francesco Saverio Alessio

-  ’Ndrangheta and SEO : search engine optimizator - Francesco Saverio Alessio official web site - Architecture of Intelligence - florense.it

-  Cultura Mediterranea : Demoni e sangue. ’Ndrangheta un potere glocale ed invisibile

-  Demoni e sangue nell’Italia cantata dal basso di Sebastiano Gulisano su AltravocedelSannio

-  Mediazione Culturale : Demoni e sangue. ’Ndrangheta un potere glocale ed invisibile

-  ’Ndrangheta : un potere glocale e invisibile

-  Editoria Siciliana : Demoni e sangue. ’Ndrangheta : un potere glocale e invisibile di Francesco Saverio Alessio

-  Demoni e sangue su aNobii

Acquistalo online direttamente da Coppola Editore


Répondre à cet article

Forum