ITALIA: CHIAREZZA DELLA NOSTRA CARTA DI IDENTITA’

Premio Strega alla COSTITUZIONE
sabato 17 giugno 2006.
 
Nell’anno del doppio sessantesimo compleanno - quello del riconoscimento letterario e quello della Repubblica Italiana - la Fondazione Bellonci ha deciso di rendere omaggio alla carta costituzionale.

Alla vigilia del referendum del 25-26 giugno il riconoscimento speciale Sottolineate "la nitidezza e l’attualitą" dei suoi principi Premio Strega alla Costituzione il libro che ha fatto l’Italia Gli Amici della Domenica lo consegneranno a Oscar Luigi Scalfaro Durante la cerimonia verranno letti gli articoli pił significativi

ROMA - Un Premio Strega speciale, dedicato al ’libro italiano’ per eccellenza: la Costituzione. Nell’anno del doppio sessantesimo compleanno - quello del riconoscimento letterario e quello della Repubblica Italiana - la Fondazione Bellonci ha deciso di rendere omaggio alla carta costituzionale.

Proprio alla vigilia del referendum sulle riforme che la riguardano: il gruppo degli Amici della domenica consegnerą infatti mercoledģ 21 giugno il premio ad honorem. A ritirarlo, in piazza del Campidoglio a Roma, sarą uno dei padri costituenti, l’ex Presidente dello Stato Oscar Luigi Scalfaro.

Durante la cerimonia verranno letti alcuni articoli della Costituzione, per sottolineare il significato che la Fondazione Bellonci e la casa editrice Utet danno al premio speciale: "la nitidezza e l’attualitą dei principi che essa enuncia". Un modo per ricordare quanti contribuirono "a tessere la trama civile e democratica dell’Italia rinata alla libertą", come ha scritto Tullio De Mauro nell’introduzione all’edizione speciale della Costituzione Italiana pubblicata da Utet per l’occasione.

"La nostra Repubblica - fa notare lo storico - nonostante instabilitą, crisi, incertezze politiche e giuridiche, rimane solida nelle sue strutture e istituzioni grazie a una Costituzione che fu pensata per l’Italia del futuro e non soltanto per risolvere i problemi lasciati dal fascismo e per attrezzare uno Stato nascente su nuovi principi e in una proiezione europea".

(www.repubblica.it, 16 giugno 2006)


Rispondere all'articolo

Forum