Warning: include_ecrire(ecrire/data/inc_meta_cache.php3) [function.include-ecrire]: failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.lavocedifiore.org/home/SPIP/ecrire/inc_version.php3 on line 354

Warning: include_ecrire() [function.include]: Failed opening 'ecrire/data/inc_meta_cache.php3' for inclusion (include_path='.:/php4/lib/php/') in /web/htdocs/www.lavocedifiore.org/home/SPIP/ecrire/inc_version.php3 on line 354
IN ISRAELE, IL GIORNO DELLA RIMEMBRANZA. MA IN VATICANO HANNO CANCELLATO OGNI TRACCIA DEL "NAZISMO", DEL "RAZZISMO", E DELLA "NOSTRA AETATE"?!! Il nunzio apostolico in Israele, monsignor Antonio Franco, si è rifiutato di partecipare all'annuale cerimonia di commemorazione della Shoah - a cura di pfls
Memoria e riconciliazione?! Giovanni Paolo II?! Ma chi era costui??! Van-gèlo - e basta!!! All’inferno!!!

IN ISRAELE, IL GIORNO DELLA RIMEMBRANZA. MA IN VATICANO HANNO CANCELLATO OGNI TRACCIA DEL "NAZISMO", DEL "RAZZISMO", E DELLA "NOSTRA AETATE"?!! Il nunzio apostolico in Israele, monsignor Antonio Franco, si è rifiutato di partecipare all’annuale cerimonia di commemorazione della Shoah - a cura di pfls

Che "Israele" insegni ai "fratelli minori" che la "stella della redenzione" non è una stella di recinzione!!!
giovedì 12 aprile 2007.
 
[...] «Siamo sconvolti e delusi per la decisione del rappresentante del Vaticano di non rispettare la memoria dell’Olocausto e di non partecipare a una cerimonia ufficiale nella quale lo Stato di Israele e il popolo ebraico si uniscono nella memoria delle vittime. Ciò contraddice la dichiarazione del Papa durante la sua visita allo Yad Vashem sull’importanza di ricordare l’Olocausto e le sue vittime» [...]

Shoah, il Vaticano diserta il "Giorno della Rimembranza" *

Attrito diplomatico tra Israele e Vaticano. Il nunzio apostolico in Israele, monsignor Antonio Franco, si è rifiutato di partecipare all’annuale cerimonia di commemorazione della Shoah, alla quale presenzia tutto il corpo diplomatico, che si terrà la settimana prossima allo Yad Vashem, il museo dell’Olocausto a Gerusalemme.

Lo ha riferito per primo il quotidiano Yedioth Aharonoth nella sua edizione on-line Y-net. La decisione del nunzio è dovuta a una fotografia di papa Pio XII esposta in una delle sezioni del Museo con la scritta che egli è stato una personalità controversa in relazione al suo comportamento dinanzi al genocidio nazista degli ebrei.

«Mi fa male andare allo Yad Vashem e vedere Pio XII così presentato - ha detto il nunzio apostolico in Israele - si potrebbe togliere la foto o cambiare la didascalia». Monsignor Antonio Franco ha poi confermato la sua decisione al Servizio informazione religiosa della Chiesa cattolica, parlando di una «dolorosa rinuncia».

La foto di Pio XII è stata esposta per la prima volta con l’apertura del nuovo museo Yad Vashem nel 2005 e già allora il precedente nunzio Pietro Sambi aveva chiesto che fosse modificata la dicitura.

Lo Yad Vashem aveva risposto che sarebbe stato lieto di esaminare il comportamento di Pio XII durante l’Olocausto se il Vaticano avesse acconsentito ad aprire i suoi archivi segreti, relativamente al periodo della seconda guerra mondiale, ai ricercatori del museo.

Lo Yad Vashem ha ufficialmente reagito alla decisione del nunzio con un comunicato, dichiarando: «Siamo sconvolti e delusi per la decisione del rappresentante del Vaticano di non rispettare la memoria dell’Olocausto e di non partecipare a una cerimonia ufficiale nella quale lo Stato di Israele e il popolo ebraico si uniscono nella memoria delle vittime. Ciò contraddice la dichiarazione del Papa durante la sua visita allo Yad Vashem sull’importanza di ricordare l’Olocausto e le sue vittime».

«Lo Yad Vashem - prosegue il comunicato - è dedicato alla ricerca storica e il museo dell’Olocausto presenta la verità storica su Pio XII così come è oggi nota agli studiosi. Lo Yad Vashem ha detto al rappresentante del Vaticano in Israele che è disposto a continuare a studiare la questione e ha fatto notare che se gli sarà consentito l’accesso sarà lieto di studiare gli archivi del Vaticano dall’epoca di Pio XII per eventualmente acquisire informazioni nuove e differenti da quanto è oggi noto».

* l’Unità, Pubblicato il: 12.04.07, Modificato il: 12.04.07 alle ore 14.36


Rispondere all'articolo

Forum