Notizie

San Giovanni in Fiore : Dino Oliverio, di Sila tv, ci segnala alcune incongruenze sui dati del giornale e ci informa che la città è la prima in Italia in cui cinesi cercano una commessa

mercredi 30 mai 2007.
 

Il collega Dino Oliverio, di Sila tv, ci ha appena segnalato alcune perplessità circa i dati da noi forniti, nei giorni scorsi, in merito agli accessi al sito del giornale.

Nell’accogliere i suoi dubbi, riguardanti la media giornaliera dei visitatori, che aritmeticamente non collimerebbe con una previsione complessiva alla fine dell’anno, rispondiamo che il nostro programma di conteggio si basa su "Spip" e che l’incremento progressivo, e significatico, delle visite giornaliere si è avuto a partire dal 2007, come sa bene Cosmo de La Fuente, al quale, probabilmente, è da ascriversi il balzo della Voce.

Per ora, la media giornaliera è quella già riferita, lo assicuriamo. Se dovesse tenere per tutto l’anno, ci sarebbe un risultato strepitoso.

Ci fa piacere, poi, che l’amico e collega Dino Oliverio abbia riso in merito a un servizio su Aldo Orlando, assessore allo sport del Comune di San Giovanni in Fiore.

Orlando è assessore allo sport da molti anni e voce radiofonica da una vita. Ci siamo dunque sorpresi, dopo aver sentito alcune sue dichiarazioni in un italiano traballante.

Tuttavia, per esattezza, vogliamo solo ribadire che il nostro giornale è libero, aperto a tutte le opinioni e posizioni e non intende fare la guerra a nessuno, riportando, qualora dovessero pervenire, scritti e pensieri di chiunque.

Forse è proprio questo ciò che ha caratterizzato il successo di pubblico della Voce, in cui si ritrovano, ad esempio, le divergenze profonde di De la Fuente e Francesco Basile, quelle di Federico La Sala e Biagio Allevato, quelle di Renato Pierri e Salvo Viglia, quelle di Mauro Diana e Vincenzo Tiano, quelle di Enrico Ciccozzi e il sottoscritto.

Certe uscite, poi, verso l’amministrazione comunale di San Giovanni in Fiore sono il frutto del silenzio ricevuto, in seguito alle tante domande poste direttamente e ripetutamente a chi gestisce la cosa pubblica.

Nell’augurare buon lavoro ad amministratori pubblici e giornalisti, teniamo a sottolineare il carattere di originalità rivestito dalla nostra testata, che opera con ironia e simpatia. Come, ad esempio, nel caso dell’editoriale attribuito a un certo Mario Oliverio "presidente", che molti hanno rapidamente confuso col presidente della Provincia di Cosenza.

Leggendo Foucault, si intende bene quale sia il rapporto, problematico, oggi, tra parole e cose. Specie in Borges. Specie nella vita.

Con tutti i limiti che abbiamo, in questa nostra impresa, gratuita per tutti, cerchiamo solo di mettere nel nostro lavoro di redazione le esperienze e gli studi dei componenti.

Cerchiamo di proporre un’informazione satirica, ironica, attendibile, puntuale ed efficace ; varia e glocale.

Cerchiamo di non perdere mai il vaglio critico sui fatti del mondo e di Fiore, la città calabrese da cui proveniamo. E cerchiamo di usare un linguaggio pungente, volutamente ambiguo e incisivo.

Per ultimo, in ossequio a questo spirito glocale, lasciando i diritti d’autore all’amico Dino Oliverio, segnaliamo, dietro informazione del medesimo, che San Giovanni in Fiore potrebbe essere la prima città italiana in cui commercianti cinesi cercano una commessa. Magie della globalizzazione o prodotto matematico, su scala locale, di anomale politiche del lavoro ?

Grazie a Dino per la chicca e alla prossima.

La redazione


Répondre à cet article

Forum