Parodia

L’anno che verrà : Salvatore Viglia adatta la canzone di Lucio Dalla alla politica italiana

dimanche 3 juin 2007.
 

Caro emigrato ti scrivo così ti tranquillizzo un po’

e siccome sei molto lontano più forte ti scriverò

da quando hai votato, c’è una grossa novità,

la legislatura compie un anno

ma qualcosa, a Roma, ancora non va.

Si lavora poco alle Camere sembra quasi sempre festa

qualcuno ha messo in dubbio il valore degli eletti all’estero

costretti a stare senza parlare per intere settimane,

e a quelli che hanno tanto da dire, da fare e da proporre

del tempo ne rimane.

Non li fan contare nemmeno con minaccia

c’è chi vuole abolire addirittura il voto per voi che state fuori

e si sta senza realizzare niente per intere lunghe tornate

e quelli che non li vogliono bene li vogliono eliminare.

Ma Mirko Tremaglia ha detto che il nuovo anno

ci sarà la bicamerale e tutti quanti stiamo già aspettando

Ci saranno soldi per tutti voi e festa tutto il giorno,

ogni povero Cristo lascerà la sua croce anche i più poveri faran ritorno

Ci sarà da stare allegri e felici in ogni luogo

Consolati ovunque ed uffici sempre aperti

Senza doppie imposizioni più soldi alle pensioni

Solo scuole, case, assegni ed ogni comodità

E si farà l’amore ognuno come gli va

Tutti sempre presenti, ed in ogni comunità

Festeggerete nuova sorte, nuova felicità

Senza paure, senza offese, con dignità

Gli eletti all’estero saranno rispettati

a loro verrà concesso lavorare, parlare e legiferare

Senza veti, con potestà, con orgoglio ed onestà

Spiegheranno le vostre necessità.

Vedi, caro emigrato, cosa ti scrivo e ti dico

E come sono contento parlar così in questo momento,

vedi, vedi, vedi, vedi,

vedi, caro emigrato, cosa si deve inventare

per poterci ridere sopra, per continuare a sperare.

E, se quest’anno poi passasse in un istante,

vedi, caro emigrato, come diventa importante

immaginare un nuovo corso, un nuovo atteggiamento ?

L’anno che sta arrivando, tra un anno passerà

Io ti sto preparando è questa la novità.

Salvatore Viglia


Répondre à cet article

Forum