COSTITUZIONE E SOCIETA’. Avanti tutta, a "regime leggero", verso la catastrofe ...

ITALIA : MATURITA’ 2008. SALERNO : A BATTIPAGLIA, IN VIA 2 GIUGNO, E’ STATA FATTA "LA FESTA", DATO IL COLPO FINALE, ALLA SCUOLA DELLA REPUBBLICA. Per minacce di morte, il prof. Luciano Castellano, presidente di Commissione all’ITC "Vittorio Alfieri", si è dimesso dall’incarico.

dimanche 29 juin 2008.
 

MATURITA’, SI DIMETTE PROF MINACCIATO CON UN’ARMA *

BATTIPAGLIA - Si è dimesso il professore minacciato durante gli esami di Stato. Luciano Castellano, il docente di Storia e Filosofia che questa mattina aveva denunciato ai carabinieri di essere stato minacciato da un uomo armato di pistola mentre si recava all’istituto tecnico commerciale parificato ’Vittorio Alfieri’, a Battipaglia (Salerno), dove presiede la commissione d’esami, ha deciso di dimettersi dall’incarico. "Dopo quanto accaduto questa mattina - ha commentato - ho perduto la serenità necessaria per esaminare gli studenti". Intanto, proseguono le indagini da parte dei carabinieri per risalire all’uomo che questa mattina ha minacciato l’insegnante.

Dopo aver sporto denuncia durante la mattinata, il professor Castellano è stato nuovamente ascoltato dagli inquirenti nel pomeriggio di oggi. Si fa largo infatti la speranza che una telecamera a circuito chiuso abbia potuto filmare tutto. La sessione di esami orali all’Alfieri, frattanto, prosegue. Già nelle prossime ore potrebbe essere nominato un nuovo presidente.

L’insegnante era appena sceso dal treno e si stava recando a scuola quando, in via 2 giugno, nei pressi della scuola ’Alfieri’, è stato avvicinato da un uomo. "Mi ha detto che se non avessi promosso tutti non sarei tornato vivo a casa. In una mano impugnava un’arma, nascosta nella tasca dei pantaloni. Era certamente una pistola, anche se non l’ha mai estratta", ha spiegato il professore, visibilmente preoccupato. Subito dopo, Castellano ha denunciato il fatto ai carabinieri.

’’Sono molto spaventato - ha proseguito - In tanti anni non mi era mai capitato di essere minacciato con un’arma. Se è questo il destino della scuola, non c’é più alcuna speranza". Dopo le prove scritte sostenute nei giorni scorsi, i 55 maturandi dell’istituto avevano proprio ieri iniziato ad affrontare le prove orali che stanno proseguendo regolarmente anche nella giornata di oggi.

* Ansa » 2008-06-28 21:20


Répondre à cet article

Forum