Antimafia

Il deputato dell’Antimafia Franco Laratta (Pd) presenta interrogazione in favore del testimone di giustizia Pino Masciari

lundi 3 novembre 2008.
 

Atto Camera presentata da

FRANCESCO LARATTA (nella foto, ndr)

giovedì 23 ottobre 2008, seduta n.071

Interrogazione a risposta scritta 4-01417

LARATTA -

Al Presidente del Consiglio dei ministri, al Ministro dell’interno, al Ministro della giustizia.

-  Per sapere - premesso che :

Pino Masciari è un imprenditore edile calabrese sottoposto a programma speciale di protezione dal 18 ottobre 1997 (unitamente alla moglie Marisa Salerno e ai loro due bambini), perché non si è piegato al racket, che ha denunciato, facendo arrestare e condannare decine di appartenenti al sistema ‘ndranghetista ;

i giudici della Direzione distrettuale antimafia che accolsero le sue denunce, valutando la vastità dei suoi racconti e dei personaggi accusati, personaggi del mondo politico, amministrativo e mafioso, e, considerato il grave ed imminente pericolo di vita cui erano esposti lui e la sua famiglia quale conseguenza delle sue denunce, gli prospettarono l’assoluta necessità di allontanarsi con la famiglia dalla sua regione e di avvalersi della tutela del Servizio centrale di protezione, lasciando così famiglia, amici, lavoro, ruolo sociale con le gravi ripercussioni che anche la moglie e i due figli, che hanno condiviso sempre con lui tali scelte, hanno subito ;

in questi undici lunghi anni di attesa e di fiducia nelle istituzioni, molti sono stati i comportamenti omissivi tenuti dalle istituzioni preposte alla sua protezione, dei quali il più grave è stato certamente il provvedimento di revoca da parte dello Stato del programma di protezione (successivamente ripristinato), ma anche il mancato reinserimento lavorativo suo e della moglie, incongruenze nel fornire nuove generalità, errori nella gestione della sua sicurezza che lo hanno costretto, alcune volte, a rinunciare a fornire la sua testimonianza, come risulta alla stessa Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare ;

su tale vicenda è pendente da più di tre anni, presso il Tribunale amministrativo regionale del Lazio, un ricorso di Masciari contro le decisioni adottate per sancire la sua fuoriuscita dal programma di protezione ;

il Primo Comitato della Commissione parlamentare di inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare nella XV Legislatura ha svolto un’attività d’inchiesta sui testimoni di giustizia e si è fatto promotore di una relazione, approvata all’unanimità, con la quale, dopo aver elencato le problematiche e gli aspetti critici che sono stati rappresentati con maggiore frequenza dai vari testimoni di giustizia auditi, ha proposto al Parlamento una riforma del sistema ;

di recente sono stati forniti attraverso un’agenzia di stampa i dati e le proposte economiche che riguardano la famiglia Masciari e che violano di fatto un comportamento di riservatezza che ha sempre contraddistinto la gestione dei testimoni e che fanno apparire le richieste legittime del Masciari sproporzionate, mentre il Governo sa bene che la famiglia Masciari ha abbandonato un’attività economica ingente e che la legge impone il ripristino del tenore di vita e della sua attività imprenditoriale ;

tra i principali punti di criticità evidenziati sono apparsi prioritari le difficoltà riscontrate nel reinserimento nel contesto socio-lavorativo, l’inadeguatezza delle misure di protezione, le difficoltà nell’accesso alle agevolazioni bancarie, l’impossibilità di fare stabile affidamento sull’ausilio di professionisti, di tecnici, ovvero di veri e propri consulenti e, quindi, le condizioni di isolamento nelle quali vengono a ritrovarsi pressoché la maggior parte dei testimoni di giustizia ed i loro familiari - :

se il Governo non ritenga necessario assumere le opportune iniziative affinché la situazione personale del Masciari e della sua famiglia siano garantite sia sotto il profilo del reinserimento che sotto il profilo della sicurezza ;

se il Governo non consideri necessaria ed urgente un’effettiva attivazione dei settori preposti alla protezione del Masciari e degli altri testimoni che hanno scelto di stare dalla parte della giustizia e rischiano ogni giorno la vita per denunciare la criminalità organizzata ;

quali urgenti iniziative, anche di carattere normativo, intenda attuare per garantire tutti i testimoni di giustizia ed incentivare le testimonianze delle persone offese dai vari reati commessi dalla criminalità organizzata secondo gli indirizzi forniti nella relazione della Commissione parlamentare antimafia approvata all’unanimità.(4-01417)

Il sito di Pino Masciari

Il sito di Franco Laratta


Répondre à cet article

Forum