WEB, DEMOCRAZIA, E "CIVILIZZAZIONE VIDEO-CRISTIANA". « Gli hacker hanno molto da dirsi con i cristiani, la loro è una filosofia di vita che spinge alla creatività e alla condivisione »

HACKER : CHE BONTA’ !!! Civiltà cattolica, la rivista dei Gesuiti, in difesa di Wikileaks. Una nota di Giacomo Galeazzi - a c. di Federico La Sala

Ormai è convinzione comune che « gli hacker siano sabotatori o criminali informatici », invece « vanno distinti dai cracker, operatori di illegalità »
mardi 5 avril 2011.
 

[...] Il termine hacker viene di solito riferito « alla violazione di segreti, codici, password, sistemi protetti ». Nel caso Wikileaks « si è addirittura parlato di hacker all’attacco del mondo », identificando in Julian Assange, il suo fondatore, l’« hacker incendiario del Web ». Invece : « Gli hackers costruiscono le cose, i crackers le rompono » [...] Il termine « hacker » si riferisce a esperti di informatica, ma di per sé « può essere esteso a persone che vivono in maniera creativa molti aspetti della loro vita » [...]


I gesuiti in difesa di Wikileaks

di Giacomo Galeazzi (La Stampa, 04.04.2011)

Sì alla fede hi-tech. « Gli hacker hanno molto da dirsi con i cristiani, la loro è una filosofia di vita che spinge alla creatività e alla condivisione ». Civiltà cattolica, la rivista dei Gesuiti le cui bozze vengono « controllate » dalla Segreteria di Stato, riabilita gli adepti della « fede nell’informatica ». Ormai è convinzione comune che « gli hacker siano sabotatori o criminali informatici », invece « vanno distinti dai cracker, operatori di illegalità ».

Indagando « i modelli di vita e di ricerca intellettuale-hacker fondati sulla creatività e la condivisione », Civiltà Cattolica ne decreta la compatibilità con una visione cristiana della vita, « come dimostra l’esperienza degli hacker che fanno della loro fede un impulso del lavoro creativo ».

Il termine hacker viene di solito riferito « alla violazione di segreti, codici, password, sistemi protetti ». Nel caso Wikileaks « si è addirittura parlato di hacker all’attacco del mondo », identificando in Julian Assange, il suo fondatore, l’« hacker incendiario del Web ». Invece : « Gli hackers costruiscono le cose, i crackers le rompono ».

Hacker è chi « si impegna ad affrontare sfide intellettuali per aggirare o superare creativamente le limitazioni che gli vengono imposte nei propri ambiti d’interesse ». Il termine « hacker » si riferisce a esperti di informatica, ma di per sé « può essere esteso a persone che vivono in maniera creativa molti aspetti della loro vita ».

Insomma, « quella hacker è una filosofia di vita, un atteggiamento esistenziale, giocoso e impegnato, che spinge alla creatività e alla condivisione, opponendosi ai modelli di controllo, competizione e proprietà privata ». Quindi, « siamo di fronte non a problemi di ordine penale, ma a una visione del lavoro umano, della conoscenza e della vita che pone interrogativi e sfide quanto mai attuali ».

Civiltà Cattolica « riconosce una “vita beata” nel codice genetico della visione hacker della vita », cioè l’intuizione che l’essere umano è chiamato a un’altra vita, a una « realizzazione piena e compiuta della propria umanità ».

L’hacker « non è l’uomo dell’ozio, anzi, persegue le proprie passioni e vive di uno sforzo creativo e di una conoscenza che non ha mai fine ». Inoltre, « anche altre esperienze dimostrano che tra fede ed etica hacker si possono creare sintonie ».


Sul tema, nel sito, si cfr. :

WIKILEAKS E I VALORI NON NEGOZIABILI DELLE GERARCHIE FALSE E BUGIARDE. "Il potere messo a nudo" : una riflessione di Joaquín Navarro-Valls, ex direttore della sala stampa della Santa Sede

LA SCUOLA, IL WEB, E LA LEZIONE DI KANT. "SAPERE AUDE !" : IL CORAGGIO DI SERVIRSI DELLA PROPRIA INTELLIGENZA E L’USCITA DALLO STATO DI MINORITA’ .....
-  IL MONDO COME SCUOLA, LA FACOLTA’ DI GIUDIZIO, LA CREATIVITA’, I NATIVI DIGITALI, E L’ATTIVISMO CIECO NELLA CAVERNA DI IERI E DI OGGI. Materiali per riflettere : testi di Gianni Rodari, Immanuel Kant, Emilio Garroni, Roberto Casati, e Armando Massarenti - a c. di Federico La Sala


Répondre à cet article

Forum