Giustizia illegittima

PARADOSSI GIURIDICI, PRINCIPIO DI DERIVAZIONE E FIERA DELL’EST

ECCO PERCHÉ LA SENTENZA DELLA CORTE COSTITUZIONALE SULLA LEGGE PORCELLUM RISCHIA DI ESSERE ILLEGITTIMA
jeudi 5 décembre 2013.
 
La Corte costituzionale ha dichiarato illegittima la legge elettorale “Porcellum”. Potrebbe conseguirne, secondo il principio dell’invalidità derivata, l’illegittimità del Parlamento eletto con una legge illegittima. Così come potrebbe derivarne l’illegittimità dell’elezione dell’attuale Presidente della Repubblica, eletto da un Parlamento illegittimo perché eletto con una legge illegittima. Così come potrebbe derivarne l’illegittimità della composizione della Corte costituzionale, formata da giudici eletti dal Parlamento illegittimo perché eletto sulla base di una legge illegittima e nominati dal Presidente della Repubblica illegittimo perché eletto da un Parlamento illegittimo perché eletto quest’ultimo con una legge illegittima. In ultima analisi, - udite udite ! - ne deriverebbe l’illegittimità della stessa sentenza che ha dichiarato illegittima la legge “Porcellum”. Ma a risolvere questo paradosso di Zenone è la norma costituzionale che non ammette alcuna impugnazione contro le sentenze della Corte costituzionale. E venne la sentenza che si mangiò la legge che elesse il Parlamento che elesse il Presidente della Repubblica che nominò i Giudici della Corte costituzionale...

Répondre à cet article

Forum