Metro di Roma, scontro tra treni. All’altezza della stazione di piazza Vittorio

mardi 17 octobre 2006.
 

L’incidente intorno alle 9.35 sulla linea A nella stazione di Piazza Vittorio Emanuele. La vittima è una donna di Frosinone. Ha funzionato la macchina dei soccorsi

Roma, disastro nella metropolitana Tamponamento fra treni : 1 morto, 110 feriti

Cinque dei ricoverati sono in gravi condizioni. Si è temuto l’attentato, poi escluso. Le ipotesi : guasto tecnico o errore umano. Salvo il macchinista *

ROMA - Una donna è morta, ci sono cinque feriti gravi e circa 110 lievi, ma Roma oggi ha temuto il peggio per un grave incidente nella metropolitana. Il disastro, intorno alle 9.35. Un tamponamento tra due treni della linea A : uno era fermo nella stazione Vittorio Emanuele II, l’altro veniva da Anagnina. Per ragioni ancora sconosciute il treno che arrivava non si è fermato, ha urtato l’altro, la centralina elettrica è andata in tilt, si è scatenato l’inferno.

I vigili del fuoco hanno estratto dalle lamiere dei due vagoni distrutti il corpo di una donna, Alessandra Lisi, 30 anni, di Pontecorvo, in provincia di Frosinone, ricercatrice all’università. Faceva la pendolare, era partita dalla stazione di Roccasecca con il treno delle 6.05. E’ morta sul mezzo che prendeva ogni giorno per andare al lavoro.

Subito tutti hanno temuto per la vita del macchinista del treno che ha tamponato. Viste le condizioni della sua cabina, c’erano poche speranze. L’hanno trovato e tirato fuori. Non sembrava grave, parlava. Ma, poco dopo, si è sparsa la notizia (da fonti del 118) che l’uomo era morto per le gravissime lesioni interne. Poi la smentita. Solo 10 giorni di prognosi per l’uomo che il pm Elisabetta Cericcola sta interrogando in ospedale per capire le dinamiche dello scontro.

Nei corridoi della stazione e nella piazza centinaia di persone sconvolte : molti sanguinavano, altri erano ancora intontiti dallo shock, altri ancora cercavano il telefono per avvisare subito i parenti. La paura era sul volto di tutti, perché il primo pensiero, quando nella metro si è sentito il fragore ed è piombato il buio, è stato quello di un attentato.

La macchina dei soccorsi, secondo quanto hanno più volte voluto sottolineare il prefetto Achille Serra, il sindaco Walter Veltroni e il governatore del Lazio, Piero Marrazzo arrivati subito sul posto, è scattata con prontezza. La piazza è stata transennata, nella zona dell’Esquilino, che comprende anche la stazione Termini, è stato subito caos, ma le ambulanze hanno raggiunto in fretta gli ospedali.

L’ipotesi di un’esplosione è stata esclusa sin dal primo momento, ma poco si sa sulle cause del tamponamento. I due convogli erano nuovi, prodotti dalla spagnola Caf, tra gli ultimi ad essere messi in funzione. Esluso l’attentato restano il guasto tecnico (si è parlato di una centralina elettrica che non avrebbe funzionato) e l’errore umano. Alcuni testimoni hanno riferito che non si è sentito lo stridio di una frenata, per cui, anche se il treno procedeva a velocità limitata, sarabbe piombato sull’altro in corsa. Secondo alcuni passeggeri ci sarebbe stato un semaforo rosso che il macchinista, forse, non ha visto.

A chiarire sarà l’inchiesta della magistratura, ma intanto ha il sapore di un presagio sinistro l’articolo apparso proprio oggi sulla cronaca di Roma di Repubblica, che indica la stazione Vittorio Emanuele come una tra le più bisognose di urgenti interventi di ammodernamento.

Il comandante dei vigili del fuoco di Roma, Guido Parisi, ha escluso il guasto elettrico. "Il quadro elettrico, la centralina non ha nulla a che vedere con quanto accaduto - ha detto il dirigente - allo stato dobbiamo parlare unicamente di tamponamento, sulle cui origini tocca ad altri pronunciarsi, ma di sicuro escludiamo problemi relativi alla centralina elettrica". Parisi ha inoltre aggiunto che nel giro di appena mezz’ora dall’incidente "tutte le persone ferite erano state soccorse e trasferite negli ospedali di zona".

Il ministro dell’Interno, Giuliano Amato, si è detto molto preoccupato per i feriti. A Milano per un convegno il ministro ha spiegato : "Non sappiamo molto sulla dinamica dell’incidente, qualcosa non ha funzionato nei sistemi di controllo automatici".

La società Met.Ro ha fatto sapere che il traffico sulla linea A sarà ripristinato probabilmente domani mattina e ha categoricamente smentito le voci che prima dell’incidente ci fossero stati problemi alla linea elettrica. Il traffico automobilistico e dei mezzi pubblici di superficie in piazza Vittorio Emanuele è ripreso intorno alle 13. (17 ottobre 2006)


*

www.repubblica.it, 17.10.2006


Metro di Roma, scontro tra treni

Due morti, tra cui una ragazza. Sono 50 i feriti gravi

(www.repubblica.it, 17.10.2006)

Due treni della linea A della metropolitana di Roma si sono scontrati questa mattina all’altezza della stazione di piazza Vittorio. Due morti, tra cui una donna, sono stati estratti dalle lamiere. Sarebbero circa sessanta i feriti, di cui 50 gravi. Alcune persone sono ancora intrappolate. Non ancora chiara la dinamica dell’incidente. Chiusa la Linea A.

10:45 Una donna tra le vittime Il corpo estratto dalle lamiere del convoglio della metro A è quello di una donna di trenta anni. I vigili del fuoco stanno lavorando tra i rottami dei due convogli, tentando di liberare altri passeggeri rimasti intrappolati. Molti sono in gravissime condizioni.

10:43 Il pubblico ministero sul luogo dello scontro Il pm della procura di Roma, Elisabetta Ceniccola si sta recando per un sopralluogo al fine di ricostruire la dinamica dell’incidente alla metro avvenuto all’altezza della fermata di Piazza Vittorio.

10:40 Scontro treni, due morti Ci sarebbe anche un secondo morto nell’incidente tra due treni della metro avenuto stamane

10:33 Scontro treni, a tamponare convoglio nuovo treno A tamponare il convoglio della metro A sarebbe stato uno dei nuovi treni Caf, vetture messe da poco in circolazione sulla linea A e con tecnologia all’avanguardia, di fabbricazione spagnola che sostituiranno gradualmente l’attuale flotta della metropolitana.

10:32 Scontro treni, estratti 50 feriti gravi I vigili del fuoco hanno estratto anche cinquanta feriti gravi

10:30 Incidente metro, estratto un cadavere Ci sarebbe un morto nell’incidente tra treni della metro. Un cadavere è stato estratto dalle lamiere.

10:26 Chiuse la linea A e piazza Vittorio E’ stata sospesa la circolazione in entrambe le direzioni della linea A della metropolitana. I passeggeri potranno ricorrere a navette sostitutive messe a disposizione lungo i tragitti della metropolitana. Inoltre le forze dell’ordine hanno bloccato ogni accesso alla zona di Piazza Vittorio per favorire l’accesso e il lavoro dei mezzi di soccorso che stanno affluendo in massa per trasportare negli ospedali i feriti dello scontro fra due convogli della linea a della metropolitana avvenuto questa mattina.

10:25 Scontro treni : sessanta feriti, 15 gravi Sarebbero sessanta, secondo gli operatori del 118, i feriti nello scontro tra convogli avvenuto alla fermata metro Vittorio Emanuele. Di questi 15 sarebbero in gravi condizioni.

10:23 Testimoni : "Ancora tanta gente là sotto" "C’è ancora tanta gente là sotto. Credo che non possa muoversi". E’ quanto ha raccontato un testimone, una persona che si trovava su uno dei due convogli, secondo il quale almeno un quarto del vagone che ha tamponato l’ altro treno si sarebbe completamente accartocciato. I due convogli sarebbero nuovi treni entrati in funzione di recente. "Ho visto una metro della Linea A, il nuovo modello come la nostra sulla quale viaggiavamo - ha raccontato il testimone - ho visto che avevamo velocità sostenuta e non frenavamo, sembrava impossibile che entrassimo lì con tanta forza".

10:19 Testimoni, corpi incastrati tra le lamiere Dalla ricostruzione fatta da alcuni dei passeggeri sembra che il secondo treno non andasse a velocità molto elevata. L’impatto comunque ha fatto sì che il treno in corsa sia entrato completamente nell’ultimo vagone del convoglio che era fermo alla stazione di Piazza Vittorio. Secondo i testimoni, che sono scesi dal treno che si è schiantato, tra le lamiere accartocciate dei treni ci sarebbero delle persone. I feriti più gravi sono già stati portati ai pronto soccorso, ma è ancora molta la gente che sta aspettando in strada le autoambulanze. Qualcuno perde sangue dalla testa, altri meno gravi hanno preso colpi in testa, o agli arti e alle gambe. Le entrate della metropolitana sono state transennate.

10:15 Scontro treni, forse un tamponamento Secondo una prima ricostruzione dell’ incidente, un convoglio della metropolitana avrebbe tamponato un altro treno.

10:12 Veltroni e Serra sul luogo dello scontro Il sindaco Veltroni ha lasciato in questo momento il Campidoglio per recarsi a piazza Vittorio dove si è verificato lo scontro fra due convogli della metro A. Con lui il prefetto Achille Serra. A quanto emerso ci sarebbero una cinquantina di feriti.

10:12 Diverse persone incastrate tra le lamiere Ci sono ancora diverse persone incastrate tra le lamiere dei due convogli della metropolitana che si sono scontrati questa mattina a Roma. I vigili del fuoco, secondo quanto si è appreso dagli uomini che stanno operando sul posto, hanno già estratto una sessantina di feriti. La maggior parte ha riportato contusioni, ma una ventina sono in condizioni gravi, mentre si sta lavorando per liberare gli altri.

10:11 Forse anche esplosione centralina elettrica Ancora poco chiara la dinamica degli eventi. Pare ci sia stata anche la piccola esplosione di una centralina elettrica, non si sa se prima del tamponamento, del quale sarebbe stata la causa, o dopo, in conseguenza dell’incidente. Alcuni testimoni hanno raccontato che un treno fermo è stato tamponato da un altro in arrivo e che ci sarebbero dei feriti intrappolati sotto alcune travi cadute. Sul posto ci sono carabinieri, poliziotti e vigili del fuoco.

10:06 Scontro treni, una sessantina di feriti Sono una sessantina le persone rimaste ferite nell’incidente di questa mattina, alcuni gravi. Secondo un primo bilancio, una quindicina di questi sarebbero molto gravi.

10:05 Scontro treni, numerosi feriti Lo scontro tra due treni della metropolitana avvenuto all’altezza della fermata di Piazza Vittorio della linea A ha provocato il ferimento di alcuni passeggeri. Sul posto sono intervenuti i vigili del Fuoco, carabinieri e polizia. Piazza Vittorio è stata chiusa.

10:05 Roma, tamponamento tra treni del metro Tamponamento tra treni questa mattina alla stazione Metro A di Roma Vittorio Emanuele. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e tutti i passeggeri sono stati fatti evacuare. Al momento non si conosce ancora la dinamica dell’incidente e non è chiaro se ci siano feriti.


Répondre à cet article

Forum